Latina, approvato il codice comportamentale dei dipendenti comunali

Pubblicato il:25-03-14

E’ stato approvato con delibera di Giunta, il Codice di comportamento del personale alle dipendenze dell’Ente comunale, elaborato in conformità delle prescrizioni e delle Linee Guida dell’A.N.AC. (Autorità Nazionale AntiCorruzione).
Il Piano Nazionale Anticorruzione delinea la strategia di prevenzione a livello decentrato della corruzione e dell’illegalità, individuando, tra le azioni e le misure per la prevenzione, l’adozione di un proprio codice di comportamento da parte delle pubbliche amministrazioni.
L’Amministrazione Comunale ha approvato il Piano per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza ed integrità del triennio 2014-2016 con Delibera di Consiglio Comunale n. 2 del 30.01.2014 stabilendo le misure per garantire la conoscenza del Codice ai dipendenti dell’Amministrazione e le azioni di sensibilizzazione e rapporto con la società civile.
Il Codice è adottato dall’organo di indirizzo politico-amministrativo su proposta del Responsabile per la prevenzione della corruzione, il quale per la predisposizione si avvale del supporto e della collaborazione dell’Ufficio per i procedimenti disciplinari (UPD).
Il Codice di Comportamento del comune di Latina, composto da 17 articoli, si applica a tutto il personale a tempo indeterminato, determinato, collaboratori o consulenti con qualsiasi tipologia di contratto o incarichi e a qualsiasi titolo, ai titolari di organi e di incarichi negli uffici di diretta collaborazione delle autorità politiche, nonché nei confronti dei collaboratori a qualsiasi titolo di imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore dell’amministrazione.
Il Servizio Risorse Umane è responsabile della tempestiva e capillare diffusione del Codice di comportamento ai dipendenti, sarà poi compito dei dirigenti individuare delle azioni finalizzate a favorire da parte dei dipendenti una piena conoscenza ed un pieno rispetto del codice e l’osservanza delle disposizioni del Piano della prevenzione della corruzione e per la trasparenza e l’integrità dell’Ente.
Le attività di vigilanza sull’applicazione del presente Codice saranno di competenza delle strutture di controllo interno e dell’Ufficio per i Procedimenti Disciplinari.
Il segretario generale Pasquale Russo, nella veste di responsabile della prevenzione della corruzione, in collaborazione con l’ufficio per i procedimenti disciplinari (UPD), svolgerà le azioni di verifica annuali sul livello di attuazione del codice e sulla vigilanza da parte dei dirigenti responsabili del rispetto delle norme in esso contenute da parte del personale.
Il Codice verrà pubblicato sul sito internet del Comune, nella sezione “Amministrazione Trasparente”.

“Si tratta di un altro passo importante per la trasparenza e la lotta alla corruzione nell’azione amministrativa – ha affermato il sindaco Giovanni Di Giorgi un percorso virtuoso già avviato proficuamente dall’amministrazione comunale”.         

 

comunicato stampa



lapp Latina Calcio