Carlo Merlo svela il Petrolini autore: presentato Il Metropolitano

Pubblicato il:15-07-14

ROMA (RM) -  "Finalmente il vero Petrolini". Queste le parole scelte dal Mestro Carlo Merlo per introdurre l’elaborazione drammaturgia del “Il Metropolitano (Il Vigile Urbano Romano)” che andrà in scena, nella prima nazionale, venerdì 8 Agosto alle ore 21 presso il Palazzo dei Congressi dell’EUR a Roma.  Questa mattina, presso Palazzo di Montecitorio, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento, fortemente voluta dall’On. Fucsia Fitzgerald Nissoli, alla quale hanno preso parte l’On. Luca Giansanti (Consigliere del Comune di Roma e capogruppo della lista civica Marino), lo scrittore e critico Giovanni Antonucci, il Maestro Carlo Merlo e la giornalista Maria Rita Parroccini in qualità di moderatrice.

 

Il grande pubblico conosce Petrolini per le sue incredibili qualità di comico ma in pochi conoscono il Petrolini drammaturgo - ha spiegato lo scrittore e critico Giovanni Antonucci -. Il Maestro Carlo Merlo ha avuto l’intelligenza di farci riscoprire il Petrolini autore e lo ha fatto attraverso l’elaborazione de Il Metropolitano, commedia che era destinata a rappresentare un nuova era per l’autore romano. Petrolini  fa parte di diritto della storia del teatro italiano del 900 insieme a D’Annunzio, Pirandello e Marinetti ed il suo modo di fare satira deve essere un esempio per tutti. Il drammaturgo romano ha avuto un umorismo mai aggressivo ed arrogante. Petrolini anche nella satira è indulgente con gli esseri umani. Ne Il Metropolitano gli spettatori potranno trovare una finezza e un gusto del comico che ormai si è perso.”

Petrolini, grazie ai suoi successi nel mondo in veste di comico, ha contribuito a diffondere in Europa ed in America l’immagine di Roma e dei suoi abitanti.

 

Avere a Roma la prima nazionale de Il Metropolitano rappresenta una grande opportunità per la Capitale - ha spiegato Luca GiansantiMettere in scena un grande maestro del teatro come Petrolini significa porre al centro dell’attenzione l’identità romana.” 

 

Petrolini si è evoluto con il tempo arrivando ad avere una cultura immensa - ha spiegato Carlo Merlo -. L'artista ha scritto sempre in italiano questo per far conoscere la grandezza della storia culturale dell’Italia nel mondo. Con il Metropolitano si metteranno definitivamente in luce le grandi di doti di Petrolini come drammaturgo”. Il Maestro Merlo ha concluso il suo intervento analizzando la crisi culturale in cui è sprofondata la società attuale: ”Nessuno insegna che l’artista è un virtuoso. Nell’era contemporanea si è persa l’idea di virtuosismo. In passato l’attenzione era posta sull’interiorità e sulla individualità. Oggi siamo collettivizzati ed esteriorizzati. In Italia è necessario rimettere al centro della discussione la cultura.” 

 

Francesco Paris



lapp Latina Calcio