Latina, profanata la chiesa di Stella Maris

Pubblicato il:01-08-14

La scorsa notte alcuni vandali hanno fatto irruzione all’interno della chiesa di Stella Maris danneggiando e profanando luoghi e oggetti.
Di seguito la nota del Sindaco e dell’Assessore Di Cocco.
A nome della città esprimo forte condanna per l’atto vandalico compiuto la scorsa notte a danno della parrocchia di Stella Maris. :–afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi -: Un’azione di intollerabile e vergognosa violenza. Un atto da condannare e da stigmatizzare, con fermezza che definisco inaccettabile. Un sopruso inutile ed irrispettoso che non deve ripetersi. Manifesto il mio completo appoggio a Don Giuseppe parroco di Stella Maris, che opera e si adopera per la cittadinanza locale con cura e dedizione.”
L’assessore Gianluca di Cocco:esprimo la mia solidarietà a tutta la comunità della parrocchia di Stella Maria, abbiamo purtroppo constatato un fatto gravissimo, addirittura impensabile e che nessun aggettivo dei più negativi riuscirebbe a descrivere, di profanazione della nostra chiesa. Personalmente, sono vicino a don Giuseppe, sempre pronto ad accoglierci, agli autori dico una sola parola: vergognatevi!”.


SIMEONE (FI): "VERGOGNOSO ATTO VANDALICO ALLA CHIESA STELLA MARIS, OFFESA LA COSCIENZA DI UNA COMUNITA'"

"Gli atti sacrileghi che hanno portato al danneggiamento della Chiesa Stella Maris di Latina Lido sono la punta evidente di una società malata. Questo atto, incivile e vergognoso, ha un alto valore simbolico perchè non si sono andati a prendere dei beni materiali ma si è offesa la coscienza di una comunità. Per questo esprimo la mia vicinanza al parroco Don Giuseppe e a tutti i cittadini. In questi momenti l'unica risposta possibile è la rete di solidarietà di tutti noi, di tutta la comunità impegnata nell'azione di servire le istituzioni".

 

C.S.



lapp Latina Calcio