Sabaudia, decimo gemellaggio delle Terre Pontine

Pubblicato il:11-10-14

Sono arrivati alla spicciolata , ma a ritmo costante , come si conviene a chi, del cavallo e “dell’andamento lento”, ha fatto una scelta di vita. Sono i cavalieri partecipanti al 10° Gemellaggio delle Terre Pontine  che si è aperto  venerdì 10 ottobre nel Parco Nazionale del Circeo per concludersi nella giornata di domenica 12. Un trekking a cavallo organizzato, come ogni anno,  dall’ ASD Cavalieri delle Terre Pontine di Latina, che si avvale del patrocinio dell’Amministrazione  Provinciale di Latina, del Comune di Sabaudia, dell’ Ente Parco Nazionale del Circeo, dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani-sez. Latina e dell’ insostituibile apporto degli uomini del Reparto a cavallo del Corpo Forestale dello Stato. Anche questo appuntamento è stata  l’occasione per legare il mondo del cavallo alla valorizzazione della Terra Pontina, con un serie di cavalcate che sta toccando i luoghi più significativi della nostra costa e del Parco Nazionale del Circeo, il tutto “condito” anche dall’assaggio dei prodotti tipici del territorio pontino. Cavalieri ed amazzoni provenienti da tutte le province del Lazio, dal Molise, dall’Abruzzo, dalla Lombardia che hanno fatto sede nel Teatro del Mare di Sabaudia dal quale sono partite le escursioni a cavallo che stanno caratterizzando questa tre giorni. La bella passeggiata notturna  a cavallo di venerdì sulla spiaggia alla luce delle fiaccole, la mattinata del sabato dedicata alla cavalcata fino a Torre Paola, alla ormai classica galoppata a briglia sciolta sulla spiaggia, e all’attraversamento del bosco del Parco Nazionale utilizzando varianti di sentieri  appositamente scelti dagli uomini del reparto a cavallo del Corpo Forestale dello Stato. E come sempre la sfilata di cavalli e cavalieri, attraverso le vie di Sabaudia , con il saluto finale delle autorità, la benedizione agli intervenuti e la consegna di targhe  e trofei, concluderà domenica mattina la manifestazione.
“Sono ormai dieci anni che il “Gemellaggio delle Terre Pontine” va avanti con crescente successo” commenta il dott. Marco Sarallo Presidente dell’ASD Cavalieri delle Terre Pontine di Latina, che  dal 2005 organizza questa manifestazione” un appuntamento nato quasi per gioco, per la voglia di stare insieme a tanti cavalieri che avevamo conosciuto in giro per l’Italia e con l’intenzione di far scoprire la zona Pontina, ai più sconosciuta o ritenuta poco adatta al turismo equestre”.
Un avvenimento come questo,  non si costruisce in pochi giorni, ma richiede tempo e fatica per concretizzarsi e, soprattutto, tante persone che sposino l’iniziativa. L’ASD Cavalieri delle Terre Pontine ritiene pertanto doveroso ringraziare vivamente chi gli  è stato vicino ed ha creduto nel suo lavoro, come il sindaco di Sabaudia, Maurizio Lucci ed il suo instancabile delegato allo sport Temistocle Belmonte, il Vice Presidente nonché assessore della Provincia Renato Scalco, l’Ente Parco Nazionale del Circeo. Un Gemellaggio che ha avuto nel  Corpo Forestale dello Stato uno dei suoi pilastri, e nel lavoro sinergico con il Capo ufficio dell’U.T.B.  di Fogliano, dott. Pamela Colatosti, un ruolo fondamentale nel predisporre il personale specializzato per il raduno. “Ma  un particolare ringraziamento va rivolto, a nome di tutti i partecipanti” conclude il  dott. Sarallo” proprio agli uomini del Reparto a Cavallo del Corpo Forestale dello Stato di stanza a Sabaudia. Ai nostri angeli custodi che, per tre giorni, con pazienza, professionalità e fermezza hanno vegliato e guidato il nostro gruppo. Cosa dire, per terminare, se non arrivederci all’edizione 2015 dell’11° Gemellaggio delle Terre Pontine ?”

 

G.P.



lapp Latina Calcio