Accorpamento Latina e Frosinone alla Campania

Pubblicato il:17-12-14

“Trovo davvero singolare e priva di fondate ragioni la proposta di riordino delle Regioni avanzata dai senatori Morassut e Ranucci. Si tratta di un’altra iniziativa velleitaria che, dietro la finta maschera  della spending review, rischia di creare nuova confusione e incertezza in termini di competenze e attribuzioni come è già avvenuto per la riforma della Province”.

Lo afferma il sindaco di Latina e vice presidente nazionale dell’Anci, Giovanni Di Giorgi, che aggiunge:
“Il tema del riordino e riassetto del territorio è certamente interessante e di notevole importanza per disegnare il nuovo quadro istituzionale verso cui deve tendere il Paese nella prospettiva di modernizzazione e crescita. Ma ogni passo va ragionato e ben studiato senza abbandonarsi a demagogiche proposte di tagli indiscriminati, che potrebbero creare seri danni alle popolazioni sotto tanti punti di vista. La proposta di accorpare Latina e Frosinone ad una ipotetica macro regione campana è un esempio di quanto inconsistenti possano essere proposte di riforma lontane da logiche concrete di rinnovamento, un progetto assurdo che non ha alcuna aderenza con la realtà.     
Su questo terreno come Anci nazionale, dietro la spinta del presidente Fassino, stiamo da tempo lavorando per portare sui tavoli del Governo preziosi elementi di valutazione per procedere ad un riassetto istituzionale del Paese che possa portare a vantaggi reali per tutti, consentendo ad ogni territorio di poter valorizzare al massimo le proprie potenzialità”.
                                 
                                                                                     

 

C.S.



lapp Latina Calcio