Il programma del candidato sindaco Moscardelli

Pubblicato il:20-04-11

Il mio primo atto da Sindaco sarà quello di tagliare subito le spese di rappresentanza del Comune e di ridurre gli sprechi per potenziare i servizi sociali e destinare risorse alle Scuole per sostenerne l’autonomia e i progetti formativi della Scuola. In particolare, potenzierò il servizio di integrazione scolastica, attraverso l’ampliamento del capitolato, assicurando il servizio estivo per i minori disabili, garantendo così la continuità del servizio e il lavoro per tutto l’anno degli operatori.
1- Più sicurezza ai cittadini, piano di completamento dell'organico della Polizia Municipale per un servizio 24 ore su 24 e la videosorveglianza nei quartieri. La cooperazione totale e strettissima con Prefettura e Forze dell'Ordine per un pieno sostegno per il contrasto alla criminalità. Il Comune non avrà più zone d’ombra con la criminalità
2-Il piano delle opere pubbliche sarà dedicato ai servizi nei quartieri e nei borghi per migliorare la qualità della vita dei cittadini e per sostenere gli artigiani e le imprese del territorio, per sostenere l’occupazione.
Nuovo Piano regolatore. Immediatamente le aree l’edilizia economica e popolare, per le Cooperative e per l’housing sociale secondo le nuove leggi sulla bioedilizia e il risparmio energetico. Sono 17 anni che non vengono destinare arre per l’edilizia pubblica e migliaia di cittadini non hanno trovato una casa o hanno dovuto pagare un prezzo troppo alto.
3-Un nuovo welfare locale metterà le politiche sociali al centro della nostra azione. Tavolo istituzionale con le associazioni e l’utenza per confrontare e concordare insieme la programmazione degli interventi, per verificare l’efficacia dei servizi. Aumentare l’offerta dei servizi facendo leva sul volontariato, sui centri sociali e sulle cooperative locali che hanno un patrimonio di professionalità da non disperdere per potenziare i servizi per sostenere l’occupazione femminile, per migliorare l'assistenza domiciliare, il sostegno alle famiglie, ai minori e agli anziani. Ricalcolare le tariffe tenendo in considerazione i carichi familiari, progetti per il sostegno alla genitorialità  e finalmente dotare il Comune di una “Carta dei servizi”.
4-Riduzione dei tempi burocratici e trasparenza per commercianti ed imprese con lo sportello unico attività produttive; aree artigianali, accordo del Comune con Banche del territorio e associazioni di categoria per garantire l’accesso al credito alle imprese. Pacchetto di interventi per l’agricoltura a sostegno dei produttori di Kiwi, progetti con la ristorazione per i prodotti a km zero, aree per la vendita a km zero, accordo con il Consorzio di Bonifica per la pianificazione urbanistica e per la tutela del territorio, turismo agricolo.
5- Dobbiamo chiudere la fallimentare società mista “Latina Ambiente” e passare ad una vera politica per l’ambiente. Ripensare  una gara per l’affidamento del servizio rifiuti, prevedere forme di controllo severissimo sull'efficacia del servizio, il rispetto del contratto e i costi;  portare la differenziata al 60%; non conferire più nella discarica di Montello così da poter programmare la sua chiusura e la bonifica. Nuova modulazione della tariffa con i risparmi per non gravare su famiglie e imprese con costi enormi. Difesa dei cittadini rispetto ad Acqualatina. Sostengo il SI al referendum di giugno. Occorre un pool di tecnici che controlli rigorosamente il contratto con cui il socio privato si è aggiudicato la gara per il servizio di gestione delle risorse idriche ed è necessario istituire uno sportello comunale in difesa del cittadino nelle relazioni con la società Acqualatina.  
No alla centrale Nucleare al mare. Siamo a favore di una città a “impatto zero” in cui puntare sul risparmio energetico, sulle energie rinnovabili, sul fotovoltaico sugli edifici pubblici, sulle nuove costruzioni, sui manufatti delle aziende agricole e piccoli impianti per integrare il reddito delle aziende. La revisione del sistema di illuminazione pubblica e il risparmio sulla bolletta elettrica possono far risparmiare fino a 400.000 euro all'anno, il costo di un nuovo asilo nido per i nostri bambini. PIANO DEL VERDE: parchi custoditi ed affidati a cooperative sociali, aree verdi affidate ad associazioni ambientaliste, a centri sociali o ad aziende agricole. Progetto Orti urbani.
6-La Scuola, l’Università e la cultura saranno elementi di forza per far circolare le idee e valorizzare il nostro capitale umano, fatto di talenti e di professionalità. Alle nostre scuole occorre dare risorse e servizi riconoscendo il ruolo di formazione dei futuri cittadini. Il rilancio del Palazzo della Cultura, la nuova Biblioteca a Palazzo M e la Casa della Musica- Auditorium ai capannoni dell’ex consorzio agrario, il Museo virtuale della Bonifica e della Scienza sono i progetti di punta rilanciare la cultura a Latina. Un Consorzio per i servizi dell'Università pontina e il rafforzamento del polo accademico dovrà dare certezza della continuità e della qualità dei corsi di studio. La costituzione del Centro di Ricerca Industriale, sul modello dell’esperienza di Bergamo (Kilometro Rosso), sarà al servizio delle imprese per l’innovazione dei prodotti industriali.     
7-Lo sport non sarà più la cenerentola della politica comunale e le nostre società sportive avranno finalmente gli impianti sportivi adeguati alle loro esigenze. Aree gratuite alle società sportive per realizzare impianti; riqualificazione degli impianti sportivi polivalenti di quartiere degli anni’80.  
8- Nella nostra Città non è facile muoversi. Occorrono finalmente un nuovo piano della mobilità, mezzi pubblici adeguati e servizi per i pendolari, una rete di piste ciclabili sicure, arrivare in tempi accettabili alla Stazione ferroviaria (strada Mare-Monti alternativa a via Epitaffio già finanziata per 10 milioni di euro dalla Regione). NO ALLA METROLATINA.
9- La marina deve essere degna di questo nome, con nuovi depuratori che garantiranno un mare più pulito, la riqualificazione immediata del lungomare, raddoppio della pista ciclabile e nuova pista ciclabile da Latina al Fogliano, il piano campeggi, riqualificazione e potenziamento del porto canale di Rio Martino, spazio per gli operatori locali. Wi-fi gratuito su tutto il lungomare. Valorizzazione del comprensorio del Fogliano con la Casina Inglese ad ostello e il Giardino Botanico.
10- Comune trasparente ed organizzato al servizio dei cittadini. Protezione Civile. Riorganizzazione della macchina amministrativa secondo criteri di efficienza e trasparenza, innovazione tecnologica, facilità di accesso alle informazioni. Wi-fi gratuito e libero negli spazi pubblici.

On. Claudio Moscardelli



lapp Latina Calcio