Latina osanna Berlusconi

Pubblicato il:14-05-11

Una folla oceanica ha acclamato l’arrivo di Silvio Berlusconi a Latina. Il Premier ha infatti chiuso la campagna elettorale di Giovanni Di Giorgi presso il centralissimo teatro del capoluogo “Gabriele D’Annunzio”. Berlusconi, nel lungo ed applauditissimo intervento, è stato un fiume in piena ed ha colpito, con il classico stile ironico ma pieno di contenuti, i suoi avversari. La prima “vittima” del Premier è stata la Iervolino. Poi è stata la volta di Fini: «c'era un accordo preciso - si dice sicuro il presidente del Consiglio - tra Fini e l'Associazione Nazionale Magistrati affinchè non si facesse la riforma della giustizia».

[CLICCA QUI E GUARDA LA FOTOGALLERY DELL'EVENTO (259 FOTO)]

Per questo, dopo l'uscita dei finiani dal governo, ora la maggioranza è «più coesa» e farà tutte le riforme che ha in cantiere, dalla giustizia, al fisco, alle intercettazioni.Silvio Berlusconi Armando Cusani

L’importanza di questo turno elettorale è stata più volte sottolineata dal leader del Pdl: «Attenzione perché qui a Latina cercano quello che stanno tentando di trovare la prossima volta a livello nazionale: un'ammucchiata dall'estrema sinistra fino a Fini» per battere Berlusconi «e noi da qui - arringa il Cavaliere - dobbiamo dargli la prima lezione: non ce la faranno mai!».Il riferimento del premier è al progetto "fasciocomunista" lanciato nel capoluogo pontino da Antonio Pennacchi, lo scrittore Premio Strega per 'Canale Mussolini, che assieme a Fli ha lanciato una terza lista pronta a convergere con il centrosinistra in caso di ballottaggio. Il Cavaliere punta ovviamente a soffocare il progetto nella culla e parla di «personaggi a Latina pittoreschi, più simili ad un armata Brancaleone che a una amministrazione comunale».

Ovviamente Berlusconi ha speso parole d’elogio per Giovanni Di Giorgi definendolo un leader perfetto per la città di Latina.

Per il capoluogo pontino il Premier ha le idee chiare: «Ho parlato con il ministro Sacconi e la Jannsen resterà a Latina, mantenendo tutti i suoi dipendenti. Ho sentito il ministro Alfano e abbiamo deciso per una riqualificazione completa dello stabile del Tribunale. Poi raddoppieremo le piste ciclabili e riqualificheremo il lungomare, con stabilimenti aperti tutto l'anno e con il porto-canale di Rio Martino». Silvio Berlusconi Di Giorgi Polverini

Terminato l’intervento Berlusconi è stato calorosamente salutato dall’immensa platea del D’Annunzio.

Francesco Paris



lapp Latina Calcio