Latina, piani urbanistici

Pubblicato il:10-04-15

L’assessore Salvatore La Rosa ha rassegnato le dimissioni dall’incarico di assessore all’urbanistica del Comune di Latina. Ha rivolto un sentito ringraziamento al sindaco Giovanni Di Giorgi per la fiducia accordatagli.
Si conclude un percorso sui Piani urbanistici che, come stabilito con il sindaco al momento dell’incarico, doveva arrivare fino alla decisione della Regione.       
Il sindaco ha sentitamente ringraziato l’assessore La Rosa per l’importante lavoro svolto.        
Sui Piani urbanistici passa la linea del sindaco.
Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, ha inviato una lettera al Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, (e per conoscenza all’assessore Michele Civita), in merito alle procedure relative ai piani urbanistici del Comune di Latina. Nella missiva il primo cittadino, dopo aver evidenziato che “la procedura di approvazione dei piani attuativi urbanistici del territorio di questo Comune, in applicazione delle nuove norme di modifica della Legge Regionale n. 36/1987, è stata analizzata nel corso di incontri tra Funzionari della Direzione Regionale Territorio di codesta Regione, del Servizio Urbanistica e del Segretario Generale di questo Ente”, sottolinea che “la conclusione dei lavori, di cui al verbale del 24.03.2015, ha evidenziato opposti orientamenti da parte di codesti Uffici, sulla base di profili di ordine formale, in ragione dei quali, secondo i funzionari regionali, sarebbe necessario individuare un diverso percorso normativo di riferimento per il  procedimento di approvazione dei piani medesimi. Quanto sopra – afferma ancora il primo cittadino - appare, peraltro, in contrasto con gli orientamenti in precedenza espressi da Codesta Regione a proposito dell’approvazione di identici strumenti urbanistici, i cui effetti sono ormai divenuti irreversibili”.
 Quindi il sindaco Di Giorgi conclude:
“Alla luce degli evidenti effetti che ne conseguono anche nell’immediato, fermo restando l’intendimento da parte dello scrivente del coinvolgimento del Consiglio Comunale per i provvedimenti che dovranno adottarsi, in ragione del ruolo di centralità  di  tale  consesso  che  ho  già avuto modo di sottolineare con il programma di fine mandato (oggetto della deliberazione consiliare n. 87/2014 del 26/11/2014), chiedo con ogni consentita  urgenza  la  fissazione  di  un  incontro per definire, nei termini sopra indicati, la tipologia degli atti, i loro contenuti e l’individuazione degli istituti giuridici di semplificazione amministrativa e la relativa tempistica certa”.                 

 

C.S.



lapp Latina Calcio