Latina, il progetto Rewetland premiato dalla Commissione Europea

Pubblicato il:15-04-15

Latina vince il premio Best Life Environment/Information projects 2014, riconoscimento assegnato ogni anno dalla Commissione europea ai progetti LIFE che si sono distinti nel corso della realizzazione. La Commissione europea, in collaborazione con le Autorità nazionali di LIFE+, da dieci anni promuove infatti una interessante iniziativa tesa a valorizzare i progetti LIFE conclusi che si sono distinti per diversi aspetti come la loro originale capacità di produrre significativi miglioramenti ambientali, sociali ed economici;  per aver avuto una reale implementazione a livello locale, nonché per il livello di innovazione raggiunto e la capacità di trasferire i risultati.
I progetti italiani premiati dall’Istituzione Europea sono solo cinque: MhyBus (Regione Emilia Romagna), EnvEurope (c.n.r. ismar), REWETLAND (Provincia di Latina), WIZ (Acque s.p.a.), P.r.i.m.e. (Comune di Mola di Bari), WASTE-LESS in Chianti (Provincia di Firenze), Aqua (Centro Ricerche Produzioni Animali), Opera (Arpa Emilia Romagna), Lowaste (Comune di Ferrara).
Rewetland è un programma integrato di Riqualificazione Ambientale nell’Agro Pontino, con il fine di sperimentare e sviluppare una serie di trattamenti biologici per la riduzione dell’inquinamento attraverso l’impiego di strumenti di fitodepurazione. Il progetto REWETLAND interessa tutto l’Agro Pontino (circa 700 kmq), considerando l’intera rete dei canali di bonifica (2200 km) come un unico oggetto di intervento, presupponendo un cambio radicale nelle tecniche attuali di manutenzione dei canali e in generale di gestione del territorio e del paesaggio.
Il progetto si ispira, inoltre, a una gestione partecipata del sistema delle acque. La condivisione delle scelte con tutti gli attori coinvolti nella gestione del territorio (istituzioni, enti, agricoltori e cittadini) e la collaborazione interistituzionale tra gli enti preposti alla programmazione, la pianificazione e la realizzazione degli interventi sono ritenute indispensabili per garantirne l’efficacia e conseguire gli obiettivi di sostenibilità.
Per la produzione di una prima lista dei progetti "migliori", tutti i progetti portati a termine sono inizialmente valutati da un punto di vista tecnico dal team esterno di assistenza della Commissione europea. La selezione finale è poi effettuata dagli Stati Membri.
“Questo prestigioso riconoscimento testimonia la bontà del lavoro svolto dall’assessorato all’ambiente in questi anni – afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi Ringrazio l’ex assessore Fabrizio Cirilli per il suo impegno, una strada tracciata su cui sta proseguendo l’assessore Alberto Pansera con il nuovo progetto di fitodepurazione inserito nel Plus. Siamo orgogliosi di aver ricevuto questo “premio” a carattere europeo, che fornisce ulteriori stimoli ai nostri programmai legati alla sostenibilità ambientale e alla qualità della vita”.                 
La cerimonia di premiazione si svolgerà il 4 giugno a Bruxelles.

 

C.S.



lapp Latina Calcio