Ferentino, primo successo per Daniel Cassol

Pubblicato il: 07-10-19

Lo juniores della DP66 Giant Selle SMP si aggiudica la prima maglia rosa del Giro d'Italia Ciclocross; medaglia d'argento per Sara Casasola, prove sfortunate per Toneatti, Papo e Olivo. La  prova del Giro d'Italia Ciclocross andata in scena a Ferentino (Fr) in una giornata dalle temperature estive ha premiato subito i colori della DP66 Giant Selle SMP.
La formazione friulana può festeggiare il primo successo stagionale grazie ad uno straordinario Daniel Cassol che si è aggiudicato la gara riservata agli juniores ed è andato a vestire così la maglia rosa di leader della classifica di categoria.
Gare veloci ma molto impegnative quelle che si sono disputate sul circuito di Ferentino che hanno visto distinguersi per coraggio e prestazioni i ragazzi diretti nell'occasione da Max D'Arsiè; il successo di Daniel Cassol è arrivato al termine di una prova maiuscola del ragazzo in maglia DP66 e solo al termine di un incertissimo sprint a due con il trentino Manuel Capra.
E' giunta ad un passo dal successo anche Sara Casasola che ha chiuso al secondo posto nella prova riservata alle Donne Elitè. Nella stessa gara Nicole Pesse ha raccolto il settimo posto assoluto (seconda tra le juniores) e una sfortunatissima Alice Papo, costretta anche ad un cambio bici forzato, è giunta tredicesima (settima tra le juniores).
Per Davide Toneatti, impegnato nella gara maschile della massima categoria è arrivato, invece, un incoraggiante settimo posto assoluto, quarto tra gli Under 23, nonostante i numerosi intoppi tecnici che lo hanno costretto a dar vita a diverse rimonte tanto spettacolari quanto dispendiose. Sempre nella gara open maschile si è ben comportato anche Luca Pescarmona che ha chiuso al nono posto assoluto, sesto tra gli Under 23.
Ma la maglia della DP66 Giant Selle SMP ha brillato anche nelle categorie giovanili dove Bianca Perusin che ha chiuso in quarta posizione tra le esordienti mentre Romina Costantini ed Elisa Viezzi hanno conquistato rispettivamente il quarto ed il quinto posto nella gara delle allieve. Dodicesima, infine, Gaia Santin impegnata sempre tra le allieve.
Nella gara degli allievi buon sesto posto di Edoardo Bolzan mentre resta un pizzico di amaro in bocca per Bryan Olivo che dopo due incidenti ad inizio gara è stato costretto al ritiro.
A completare il bottino di giornata della DP66 Giant Selle SMP è giunto da Aigle (Svizzera) un undicesimo posto, dovuto a qualche imprevisto in gara, per Kevin Pezzo Rosola nella prova disputata al termine della settimana di training camp dedicata al ciclocross presso il Centre Mondiale du Cyclisme dell'UCI.
"Il bilancio della giornata per noi è molto positivo: la vittoria di Daniel Cassol ci ha permesso di rompere il ghiaccio e di trovare l'entusiasmo giusto per guardare ai prossimi appuntamenti" ha commentato Max D'Arsiè che a Ferentino ha sostituito alla guida del team Daniele Pontoni impegnato in Giappone con la delegazione del Friuli Venezia Giulia. "A Ferentino si sono viste delle ottime prestazioni dei nostri atleti anche se non tutte sono state premiate con il risultato sperato. Sara Casasola è ormai una certezza e anche Davide Toneatti avrebbe meritato un risultato migliore dopo una prova molto generosa. Infine sono certo che Alice Papo e Bryan Olivo sapranno prendersi una sonora rivincita sulla sfortuna già a partire dalle prossime gare".
PRESENTAZIONE UFFICIALE - Lunedì 14 ottobre presso la base delle Frecce Tricolori di Rivolto (Ud) si terrà la presentazione della formazione 2019/2020 della DP66 Giant Selle SMP.
 

Comunicato stampa