Abbazia di Valvisciolo, mostra fotografica La Regola

Pubblicato il: 14-10-14

Il 25 ottobre 2014 presso l’Abbazia di Valvisciolo, Sermoneta (LT), dalle ore 18,00, all’interno dei festeggiamenti per il 150esimo anniversario del Priorato conventuale dei Cistercensi a Valvisciolo, sarà inaugurata e presentata la Mostra fotografica La Regola, di Gabriele Maschio e Francesco Andrea Mirabella, a cura di Vincenzo Scozzarella, Direttore del Museo Dell’Abbazia di Valvisciolo.
Più di 70 immagini (bianco e nero, colore, fotografia istantanea, foro stenopeico, stampa  digitale ed ai sali d’argento) realizzate dagli autori nel territorio dell’Abbazia, e più di 100 pagine di catalogo, raccontano l’esperienza fotografica vissuta in prima persona dagli autori. Per due anni, in stagioni differenti, Maschio e Mirabella hanno frequentato l’Abbazia, seguendo dall’interno la vita monastica.
La Comunità, guidata dal Priore Padre Eugenio Romagnuolo, viene raccontata in tutti i differenti aspetti: dalla vita privata dei monaci, basata fondamentalmente sulla preghiera personale, la preghiera comune ed il lavoro (nei campi, nel Monastero, in Chiesa), a quella pubblica, dagli offici religiosi alle numerose occupazioni della vita parrocchiale.
A cura di Vincenzo Scozzarella, questo progetto fotografico – spirituale ci restituisce la multiforme realtà dell’Abbazia, luogo di preghiera, di incontro con se stessi e gli altri, con la natura, l’arte, lo spirito.
Liberamente ispirato all’insegnamento de La Regola di San Benedetto da Norcia, il catalogo La Regola, 104 pagine a colori e bianco e nero, è suddiviso in tre parti: La Regola esplora il legame fra fotografia e fede religiosa; Vita cistercense, inusuale racconto, tra pubblico e privato, della vita dei cistercensi; il Diario, dove la narrazione fotografica lascia il campo a quella letteraria, attraverso le scelte e le emozioni provate dal fotografo nel espressione con la luce.

“La Regola – dice Scozzarellaci restituisce Valvisciolo come un inedito microcosmo vivamente esplicitato nel sempre ponderato intenso cromatismo, e liricamente decantato nelle calibrate giustapposizioni del bianco e nero. Territorio di ricerca etica ed estetica, lento “percorso interiore” alla scoperta di una realtà intimamente percepita e colta nei suoi valori di quotidiana meraviglia”.
E’ questa meraviglia che portiamo negli occhi e nell’anima ad innervare tutto il percorso per immagini che Gabriele Maschio e Francesco Andrea Mirabella propongono all’Abbazia di Valvisciolo.
“C’è una Regola comune –
dicono gli autori – che  percorre tutto ciò che esiste: non vincola l’esistente ma lo sostiene e lo libera in tutta la sua naturale esistenza.” Una Regola che ci porta a considerare come molti mondi siano compenetrati fra loro, in attesa di essere scoperti ed abitati: basta solo guardare.

C.S.