Latina, Iannuccelli ha presentato il suo ultimo libro

Pubblicato il: 29-03-15

Un bagno di folla. La sala conferenze del Circolo Cittadino di Piazza del Popolo, a Latina, era gremita. Duecento persone hanno assistito alla presentazione del libro di Paolo Iannuccelli “Terme di Fogliano. 1955, quando funzionavano”. Una pubblicazione nella quale si racconta una parte di storia della città di Latina a molti sconosciuta. Tantissime persone hanno assistito con grande partecipazione al dibattito che ne è scaturito, con le Terme di Fogliano viste dai più come una grande occasione persa per la città di Latina e per il suo sviluppo turistico e da altri come un tema sul quale lavorare e dal quale far ripartire l’economia pontina.
Quell’acqua “solsobromoiodica al alto contenuto solfidimetrico, che emergeva naturalmente (ad una temperatura di 57 gradi) da una falda nella zona di Capoportiere” ha interessato e colpito tutti.
Accanto all’autore, Paolo Iannuccelli, nutrita è stata la presenza di ospiti. A cominciare dall’idraulico Luigi Coletta, uno degli ispiratori dell’opera e lucido testimone della realtà delle Terme di Fogliano, negli anni Cinquanta. Presente Cesare Bruni, presidente della Commissione Cultura del Comune di Latina, oltre al giornalista Michele Marangon, lo storico Marcello Trabucco, l’avvocato ed ex consigliere comunale Giancarlo Piattella, uno che le Terme di Fogliano le ha vissute in prima persona per curarsi in gioventù. L’importanza del tema e la novità di un argomento che campeggia spesso sulle pagine dei quotidiani locali ma del quale poco si sa, hanno dato vita a un serrato dibattito al quale hanno preso parte personaggi di elevato spessore culturale come l’architetto Omero Marchetti e lo scrittore Antonio Pennacchi. A fare gli onori di casa è stato il presidente del Circolo Cittadino Sergio Iucci, che ha preceduto le parole di Umberto Redi che, con il suo laboratorio di analisi, ha sponsorizzato la pubblicazione di Paolo Iannuccelli. Interviste, biografie, storie inedite e tante foto dell’epoca. Tutto questo è presente nel libro “Terme di Fogliano. 1955, quando funzionavano”, un raccolto della città di Latina che fu e di un’epopea svanita.

C.S.