Villa Santo Stefano, appuntamento con la Panarda

Pubblicato il: 10-08-15

A Villa Santo Stefano, il delizioso paesino ciociaro ai confini con la provincia di Latina, la tradizione gastronomica si perde nella storia. S\'avvicina l\'appuntamento del 16 agosto prossimo con La Panarda, una delle manifestazioni tradizionali più antiche della Ciociaria: la testimonianza più antica risale al 1601 ed è stata riportata da un notaio dell\'epoca come una manifestazione che si svolgeva già abitualmente, quindi La Panarda è organizzata a Villa Santo Stefano almeno da 414 anni, così come evidenziato dallo storico locale Vincenzo Tranelli che ha riportato alla luce l\'antico documento scritto. Il 15 agosto sono in programma le celebrazioni dell\'Assunta e la processione della statua lignea di San Rocco mentre il 16 agosto è il giorno storicamente dedicato alla Panarda. «Il nostro paese è ricco di storia, di tradizioni ed è ideale per gustare i piatti della tradizione gastronomica, un passaggio ideale per i turisti che potranno festeggiare insieme alla nostra comunità gli appuntamenti – assicura il sindaco Giovanni Iorio, con la collaborazione di Franca Colonia assessore con delega alla cultura e Luisa Talocco delegata al turismo – vogliamo che le tradizioni continuino a consolidarsi anche nelle nuove generazioni per portare avanti la nostra storia: allo stesso tempo puntiamo ad attrarre turisti dal resto della Ciociaria ma anche dalle provincie di Latina e Roma, visto che il litorale è molto frequentato durante l\'estate». La Panarda è organizzato dal Comitato Festeggiamenti, un gruppo di lavoro articolato, all\'una di notte del 16 agosto i “servitori” in costume tradizionale accendono i fuochi in piazza Umberto I°, su di essi vengono posizionate 40 “callare” (recipienti metallici) dentro le quali verranno cotti i circa sette quintali ceci, una cottura che durerà per tutta la notte: le operazioni verranno supervisionate da un\'altra figura storica, quella del “maestro di mensa” che provvederà a coordinare la preparazione e la distribuzione dei ceci che è in programma la mattina del 16 agosto dopo l\'assaggio ufficiale da parte dell\'autorità e la benedizione. L\'evento è particolarmente sentito e la sua tradizione si perde nei secoli: la storia di Villa Santo Stefano s\'intreccia a quella della Panarda che non è propriamente una sagra paesana ma è più un momento in cui il popolo si riunisce e si ritrova. La Panarda è assolutamente legata alla tradizione di San Rocco, altro momento sacro di grande partecipazione da parte degli abitanti di Villa.
Nel dettaglio ecco gli eventi di Ferragosto che iniziano con le celebrazioni dell\'Assunta (dalle 8), poi alle 11 la messa solenne con i canti liturgici della Schola Cantorum diretta dal maestro Guido Iorio, alle 12.30 è in programma la processione e alle 20 la santa messa vespertina. Alle 21 presso la chiesa di San Rocco è prevista l\'uscita della statua lignea del Santo, in occasione della processione sono in programma i fuochi d\'artificio: l\'appuntamento è seguito con molta partecipazione da parte della comunità locale che segue la statua con i ceri votivi. A seguire in piazza Umberto I° si terrà il Panegirico del Santo (alle 22) e il concerto di Federico Palladini. Allo scoccare della mezzanotte verrà proiettato un video storico sulla Panarda, poi all\'una in punto del 16 agosto verranno accesi finalmente i fuochi sotto le 40 “callare” dentro cui verranno cotti i ceci: i “servitori”, in costume tradizionali affiancati dai “maestri di mensa” cureranno la cottura per tutta la notte. Alle 8.30 della mattina del 16 agosto è prevista la santa messa e a seguire la banda musicale del comune girerà per la città: alle 10 verrà deposta la corona d\'alloro al monumento ai caduti, mentre alle 10.30 è in programma l\'assaggio ufficiale della Panarda da parte delle autorità. Dopo la messa delle 11 i ceci verranno benedetti e quindi distribuiti per tutto il paese. Alle 21.30 inizierà il concerto di Fausto Leali, previsto in piazza Umberto I°, a seguire l\'estrazione della lotteria che mette in palio la Nuova Opel Corsa.

C.S.