Ferragosto in città. A Ostia Renzo Arbore e fuochi d\'artificio, all\'Esquilino il Miracolo della neve

Pubblicato il: 15-08-12

Stasera Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana sono i protagonisti delle celebrazioni del Ferragosto a Piazzale dei Ravennati di Ostia, nell’unica tappa romana della loro tournee nazionale.
Arbore propone brani classici della musica tradizionale napoletana, oltre alla rivisitazione di successi internazionali, soprattutto del genere jazz e swing.
Lo spettacolo, ad ingresso gratuito, è patrocinato dall’Assessorato alle Attività Produttive e Litorale di Roma Capitale.
Durante la manifestazione, che inizia alle 21 e si conclude alle 23, gli esercizi commerciali hanno la facoltà di rimanere aperti.
La serata si conclude con uno spettacolo di fuochi d’artificio, con girandole pirotecniche, coreografie, bengala e giochi di luce.
L’Assessore Davide Bordoni ha dichiarato:  “Il concerto di Renzo Arbore si inserisce nell’ambito delle iniziative prese da questo assessorato per promuovere il mare di Roma ed è la dimostrazione che il Lido è in grado di ospitare eventi di livello nazionale che coniugano intrattenimento e musica di qualità, turismo e commercio. Ostia è una città turistica a tutti gli effetti e si conferma un punto di riferimento che non ha nulla da invidiare alle altre località balneari italiane. Il concerto di Ferragosto è diventato ormai una tradizione per il XIII che negli ultimi anni ha accolto grandi nomi dello spettacolo e migliaia di persone. Roma Capitale offre così un’alternativa alle famiglie romane che stanno trascorrendo nel XIII le loro vacanze.
Il calendario degli spettacoli a Ostia prosegue con Ostia Classic, la manifestazione culturale promossa dall’Assessorato capitolino alle Attività Produttive e Litorale, che si tiene presso il centro commerciale naturale di piazza Anco Marzio.


Nel quartiere Esquilino, invece,  in piazza di Santa Maria Maggiore, sempre questa sera dalle 21 alla mezzanotte, si svolge la rievocazione del Miracolo della Neve all’Esquilino.
Una grande nevicata artificiale, che si ripete dal 1983, con luci, laser e un sottofondo musicale, ricorda la leggenda che vuole che, tra il 4 e il 5 agosto del 358 d.C.,  una nevicata imbiancasse la zona dove la Vergine voleva edificata una chiesa in suo onore.

Comunicato Stampa