Sermoneta, iniziata la secolare fiera di San Michele

Pubblicato il: 27-09-12

Quasi cinque secoli di storia che rappresentano l’evoluzione economica di Sermoneta e dell’intero territorio pontino. Si tratta della Secolare Fiera di San Michele, in programma dal 26 al 30 settembre 2012 nell’area mercato di Monticchio, a Sermoneta. Un appuntamento che vuole continuare ad essere vetrina per tutte le potenzialità imprenditoriali, puntare sulla qualità e sulla valorizzazione delle produzioni artigiane e industriali non solo locali, ma regionali e nazionali. Con la Fiera di San Michele, Sermoneta mira a restituire il ruolo primario ad un settore, quello agricolo, che da sempre caratterizza l’economia pontina, e a promuovere con orgoglio le tipicità.

Circa 2 ettari di spazi espositivi tra enogastronomia, tecnologico e arredamento, mentre nel settore agricolo ci sarà una mostra di bovini, bufale, animali della fattoria e, a cura dell’Associazione Butteri delle paludi pontine, una mostra di cavalli ed esibizioni di giochi equestri e caroselli per tutta la durata della manifestazione.

Per ripercorrere la storia dell’Agro Pontino, ci sarà una mostra di mezzi agricoli d’epoca a cura dell’Associazione Socio Culturale “Insieme Per…” di Borgo Sabotino. Un settore sarà dedicato ai prodotti di Sermoneta con l’Associazione Terra e Vita.

Quest’anno la Fiera si avvarrà della collaborazione dello scalatore Daniele Nardi e la sua associazione Mountain Freedom. Ci sarà una parete dove potersi cimentare nel free climbing. Le scuole di Sermoneta saranno in visita alla Fiera la mattina di venerdì 28 settembre, con delle guide d’eccezione: gli anziani dei Centri Sociali del territorio. Gli studenti potranno anche assistere alla trasformazione del latte in formaggio.

La Secolare Fiera di San Michele offre anche momenti culturali e di intrattenimento volti a favorire la socializzazione e creare occasioni di incontro e di svago. Si inizia mercoledì 26 settembre con l’orchestra spettacolo Lorenzo Band, mentre giovedì 27 settembre si esibiranno i Beavers ed i Briganti dell’Agro Sfrani. Venerdì 28 settembre una serata dedicata alla pizzica e alla taranta con i Tamburellisti di Torrepaduli (Lecce). Sabato 29 settembre ospite d’eccezione l’Orchestra Casadei, la più celebre orchestra made in Italy: Mirko Casadei ripercorrerà i successi di 80 anni di musica dal prozio Secondo al padre Raoul. Gran finale, domenica 30 settembre con gli Stornellatori Romani. L’ingresso sarà come sempre gratuito.

Comunicato Stampa