Gp Palio del Recioto grande partecipazione

Pubblicato il: 29-03-16

In 192 hanno preso il via da Negrar per la "corsa dei sogni", tra loro otto campioni nazionali al via. Il ritrovo di partenza del 55° Gp Palio del Recioto - Memorial Cav. Sante Carradori è stata una autentica festa di nazioni con i rappresentanti delle 40 formazioni al via, provenienti da 5 continenti e 20 diverse nazioni che si sono succeduti sul palco del foglio firma tra gli applausi del consueto pubblico di Negrar (Vr). Alle 13.30 in punto, con una splendida giornata di sole a fare da cornice, sotto la regia organizzativa di Grandi Eventi Valpolicella, 192 atleti hanno preso le mosse da Via Mazzini, nel cuore di Negrar (Vr) per affrontare i 145 chilometri in programma. Prima di abbassare la bandierina a scacchi che ha fatto scattare la festa, è stato rispettato un minuto di silenzio in ricordo di Antoine Demoitié e Daan Myngheer, i due atleti belgi prematuramente scomparsi in questi giorni.
Tra i 192 atleti al via, da segnalare ben otto campioni nazionali, oltre a tutti i primi cinque classificati del Giro del Belvedere, l'altra classica internazionale, riservata agli under 23 che si è disputata ieri a Villa di Cordignano (Tv). Il campione nazionale svizzero, Patrick Muller (BMC Development), ha confidato prima del via: "L'obiettivo è quello di fare una buona corsa. Sicuramente sono molto felice per la vittoria di ieri. Oggi staremo a vedere strada facendo; possiamo contare su una formazione molto competitiva. Questo è il mio primo Palio del Recioto: in mattinata siamo andati a visionare il percorso e devo dire che mi piace molto."
Andrea Borso (Zalf Euromobil Désirée Fior), ha aggiunto: "Ci presentiamo al via con delle aspettative molto alte, anche perché l'inizio stagione della squadra è stato molto positivo. Bagioli e Vendrame saranno le nostre punte. Io, Conci e Lucca gestiremo la gara dall'inizio, magari provando ad entrare in un tentativo da lontano per poi prendere l'ultima salita davanti. Il percorso di quest'anno è decisamente più impegnativo, con il giro in cima che sarà davvero duro. L'obiettivo è quello di provare a ripetere il successo centrato lo scorso anno da Gianni Moscon."
Il beniamino del pubblico di casa è Alessandro Fedeli (General Store bottoli Zardini): "Schierarmi al via di questa corsa è sempre una grande emozione, è la gara più bella per me! Oggi siamo qui per vincere, dobbiamo riuscirci. Io e Marengo saremo le punte della squadra: una formazione formata da compagni molto seri e competitivi."
Da tenere d'occhio il croato Josip Rumac (Synergy Baku): "Ieri sono stato in fuga tutto il giorno, oggi non credo di andare ancora in avanscoperta; mi concentrerò sul finale. Questa è la mia prima partecipazione al Palio del Recioto: ieri con la squadra abbiamo provato il percorso e devo dire che mi piace."
Successo di partecipazione e di pubblico l'ha riscossa, in mattinata, anche la seconda edizione del Recioto Sprint che ha visto protagonisti i giovanissimi che si sono sfidati a colpi di volate sul rettifilo d'arrivo della "Corsa dei sogni". Ad aggiudicarsi la classifica finale, ottenuta sommando tutti i piazzamenti degli oltre 120 mini-ciclisti al via, è stato il Gs Luc Bovolone (35 punti) che ha chiuso davanti al Team Ekoi (26 punti) e alla B. Gaiga Campi Antincendi (7 punti).

 

C.S.