Europei Master Mtb, super Italia

Pubblicato il: 28-06-11

Hanno strappato applausi in tutte le categorie i master italiani, grandi protagonisti dell'edizione 2011 dei Campionati Europei Master XCO. In tutte le corse di Kranjska Gora la bandiera italiana non è mancata dal podio a conferma della qualità del nostro movimento amatoriale anche in Slovenia che, dopo il triennio in Francia, ha ospitato per la prima volta i campionati continentali. La vicinanza con l'Italia ha stimolato una folta partecipazione dei nostri bikers che hanno fatto il pieno come lo scorso anno in quattro categorie. Il pontino Massimo Folcarelli (Drake Team Cisterna) si è confermato imbattibile nella fascia 35-39, categoria che ha visto cinque italiani nelle prime cinque posizioni, Vega Burzi (ASD Cicli Taddei) e Dimitri Modesti (Team Todesco) sul podio con Folcarelli, Massimiliano Leali (Team Manuel Bike) e Marco Agricola (ADV Corratec) a seguire.
Nella categoria 40-44 ha ripetuto il trionfo del 2010 anche il bresciano Carlo Manfredi Zaglio (Team Todesco) lasciando a 1'50" lo svedese Gunnar Tojren con Andrea Pendini (ADV Corratec) terzo.
Doppietta Scavezzon nella fascia 45-49, con titolo europeo per Nereo Canale (nella foto sul podio) e argento al collo di Roberto Pesavento. I due biker veneti hanno letteralmente suonato il campione in carica, lo spagnolol Francisco Javier Salamero Subias, oggi capace solo del terzo posto.
Tra le donne la friulana Samira Todone (UC Caprivesi) ha colto il massimo risultato, precedendo di oltre 5' la svedese Anna Persson e di 7'30" Lorena Zocca (Carraro Team-Trentino).
Nelle altre categorie il risultato più clamoroso è stato certamente il secondo posto nella 30-34 di Mirco Balducci, il garfagnanino del Team Galluzzi Acqua e Sapone, capace del miglior tempo sul giro di giornata è stato battuto dal francese Laurent Spiesser che lo scorso anno concluse gli europei in terza posizione, quest'anno occupata da Ivan Degasperi (Team Todesco).
Titolo in Germania nella 50-54 con Matthias Ball, che ha vinto la gara con 1'29" di vantaggio sull'altoatesino Walter Perkmann (A.S.C. Sarntal Raiffeisen/Rad), mentre l'atteso Giuseppe Zamparini (Cicli Montanini Alice Ceramica FRW) si è ritirato subito nel primo giro.
Nella categoria 55+ il successore di Adriano Zanasca, campione europeo lo scorso anno a Praloup, è lo svedese Benny Andersson, contro cui nulla hanno potuto il trentino Renzo Valentini (Team BSR) e il bresciano Roberto Viviani (Racing Rosola Bike).

Fci