Ackermann trionfa a Terracina

Pubblicato il: 15-05-19

TERRACINA (LT) - Pascal Ackermann si e' aggiudicato la quinta tappa del Giro d’Italia, la Frascati-Terracina, flagellata dalla pioggia lungo tutti i suoi 140 km. Secondo posto per Fernando Gaviria in una giornata complicata a causa delle condizioni meteorologiche, il velocista colombiano ha fatto ricorso alla sua classe per presentarsi sul rettilineo finale tra i contendenti al successo di tappa in volata.
Gaviria è stato il primo, tra i velocisti, a iniziare la propria azione e il solo Pascal Ackermann(Bora-hansgrohe) è riuscito a rimanergli a ruota, superandolo di pochi centimetri proprio sulla linea del traguardo.
 
Oggi l’acqua e il freddo hanno reso la tappa molto difficile da affrontare, sono arrivato nel finale parecchio affaticato – ha spiegato Gaviria- Nonostante questo, ho dato il massimo nella volata e sono arrivato molto vicino al successo. Il traguardo era alla fine di un rettilineo lunghissimo, sembrava non arrivare mai: riguardando la volata dopo la corsa, posso dire che, se potessi e farla, non partirei così presto, però sono analisi a posteriori, in corsa si tratta di attimi. Peccato, ho provato a dare tutto per la vittoria, ci è mancato poco“.
 
La volata è arrivata dopo una tappa breve ma comunque sofferta a causa del clima avverso. Ad animarla ci hanno pensato cinque corridori, di cui due della Bardiani-CSF, Enrico Barbin e Umberto Orsini, che hanno così firmato la terza fuga su quattro tappe disponibili. L’attacco è durato poco meno di 100 km soprattutto per volere del plotone più che per mancanza di gambe. Il vantaggio è infatti rimasto sempre esiguo, mai superiore ai 2 minuti: l’arrivo in volata era l’obiettivo di molti.

Da segnalare, infine, il gradito saluto del primo ministro italiano Giuseppe Conte, in visita alla partenza di Frascati. Il premier ha voluto espressamente salutare i ragazzi della Bardiani-CSF in qualità di unica squadra tutta italiana al via della Corsa Rosa.
 
La sesta tappa (Cassino-San Giovanni Rotondo) con i suoi 238km sarà la più lunga del Giro d’Italia 2019 e rappresenterà un’invitante opportunità per dare vita a una fuga da lontano.
 
Ordine d’arrivo 5^ tappa
1 Pascal Ackermann (Ger) Bora-hansgrohe  3:15:44
2 Fernando Gaviria (Col) UAE Team Emirates  s.t.
3 Arnaud Demare (Fra) Groupama-FDJ  s.t.
 
Classifica generale dopo la 5^tappa
1 Primoz Roglic (Slo) Team Jumbo-Visma  19:35:04
2 Simon Yates (Gbr) Mitchelton-Scott  +35″
3 Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain Merida  +39″
4 Diego Ulissi (Ita) UAE Team Emirates  +44″

Francesco Paris