A Goss il Tour Down Under Classic

Pubblicato il: 16-01-11

I 51 km del Down Under Classic, circuito in Adelaide che può essere considerato un'anteprima del Tour Down Under, non hanno regalato particolari emozioni alla Lampre-ISD.
La corsa sì è conclusa, nonostante un buon numero di cadute che hanno movimentato la gara, con il prevedibile epilogo di uno sprint di gruppo, per la vittoria dell'australiano Goss su Renshaw e McEwen, mentre i corridori della squadra del general manager Saronni hanno tagliato il traguardo nella pancia del plotone (Mori 66°).
"La gara di oggi è stata un interessante antipasto in vista dell'imminente Tour Down Under - ha spiegato Bondariew, ds blu-fucsia - Il circuito non era semplicissimo e questo ha favorito tante cadute che, fortunatamente, non hanno coinvolto nostri atleti. La media di gara è stata comunque alta e il finale in volata è stato scontato. Noi non abbiamo un velocista puro per sprint di gruppo, quindi direi che il nostro risultato coincide è stato in linea con le potenzialità".
Debutto in maglia blu-fucsia per il 33enne basco Aitor Perez Arrieta: "E' stato emozionante vestire per la prima volta i colori di una squadra storica come la Lampre-ISD, devo dire che mi sono trovato subito a mio agio con i compagni e con tutto il personale. La corsa di oggi è stata solo un primo test, con il Tour Down Under tutto sarà più impegnativo".
ORDINE D'ARRIVO
1° Goss 1h05'12"
2° Renshaw s.t.
3° McEwen s.t.
66° Mori s.t
69° Buts s.t.
79° Balloni s.t.
80° Perez Arrieta s.t.
81° Bono s.t.
119° Spezialetti s.t.
120° Righi s.t.

QUI VACANSOLEIL --- Uno dei possibili outsider del Tour Down Under non sembra essere in grande forma. Stiamo parlando di Romain Feillu, leader della Vacansoleil in occasione della corsa australiana, classificatosi solamente 19° del Cancer Council Classic dopo essere rimasto bloccato dalla caduta di un corridore del Team Sky.
Un risultato di per sé non troppo deludente, ma i problemi del francese sono altri. Colpito da un'insolazione nella giornata di venerdì, il francese ha infatti sofferto di forti emicranie e nausee che lo stanno debilitando e che potrebbero precludergli una corretta prestazione in occasione del primo grande appuntamento stagionale.

Francesco Paris