Giro del Friuli, ultime news dalle sedi

Pubblicato il: 02-03-11

Impegno infrasettimanale per la Lampre-ISD, di scena giovedì 3 marzo nel Giro del Friuli.
Alla partenza da Pordenone (arrivo a Gorizia dopo 187,2 km) vestiranno la maglia blu-fucsia Grega Bole, Denys Kostyuk, Oleksandr Kvachuk, Enrico Magazzini, Marco Marzano, Przemyslaw Niemiec, Alessandro Spezialetti e Simon Spilak.
La Lampre-ISD sarà diretta dai ds Fabrizio Bontempi e Bruno Vicino, supportati dai meccanici Gaia e Pengo, dai massaggiatori Bolzonaro e Padlo e dall'autista Bozzolo.
Fabrizio Bontempi ha così illustrato le ambizioni della compagine del general manager Saronni per la corsa friulana: "L'uomo di punta sarà Bole, già secondo in Friuli nel 2009, visto che Damiano Cunego ha dovuto apportare un cambiamento al suo programma di corse iniziale: Grega regge bene gli strappi e i cambi di ritmo ed è inoltre molto veloce. Potremo contare su altri atleti che, già nelle prime uscite stagionali, hanno dimostrato di pedalare bene: penso a Marzano Niemiec e Spilak.
Kostyuk, Kvachuk, Magazzini e Spezialetti saranno pronti a leggere la corsa per unirsi a eventuali fughe o per lavorare per la squadra
".

QUI LIQUIGAS CANNONDALE --- Giovedì 3 marzo la Liquigas-Cannondale affronterà il Giro del Friuli, corsa in linea di 187 chilometri che da Pordenone porterà a Gorizia. Un percorso esigente e impegnativo che la squadra verde-blu, la cui sede operativa si trova proprio in Friuli, intende affrontare nel migliore dei modi.
A conferma di questa volontà basta ecco la lista dei convocati: Ivan Basso, Peter Sagan, Elia Viviani, Davide Cimolai (pordenonese doc), Mauro Da Dalto, Tiziano Dall’Antonia, Kristijan Koren e Maciej Paterski. Otto nomi importanti che ben rappresentano le ambizioni della squadra.Liquigas Cannondale
«Il tracciato della corsa è ben noto» spiega Biagio Conte, il DS che salirà ammiraglia insieme a Paolo Slongo «perché già percorso nel 2006 nel Campionato Italiano in linea. Sappiamo che metterà a dura il prova il gruppo, soprattutto nel finale. Lì prevedo la selezione più importante: dovremo essere bravi a non farci sorprendere sfruttando al massimo tutte le opportunità che abbiamo».
Le alternative per la Liquigas-Cannondale sono infatti molteplici. Basso, fresco vincitore del GP di Lugano, ha dimostrato una condizione invidiabile e il tracciato della corsa gioca a suo favore. Sagan, dopo l’exploit al Giro di Sardegna e la caduta che gli è costata cinque punti di sutura al fianco, giocherà il ruolo dell’outsider. Viviani sarà il punto di riferimento per un eventuale arrivo a ranghi compatti mentre un ruolo importante lo potranno giocare anche Koren e Paterski: «Hanno le caratteristiche giuste per essere protagonisti: tengono bene in salita e sono dotati di uno spunto veloce. Confido anche sul loro apporto» conclude Conte.

QUI ANDRONI GIOCATTOLI --- Record per la Androni Giocattoli. Sette podi consecutivi nelle sette gare disputate, tra le quali quattro corse a tappe. Ha iniziato in Argentina Josè Serpa, secondo nel Tour de San Luis ed ha continuato nel Giro della Provincia di Reggio Calabria e nel Giro della Sardegna. In Malesia il neoprofessionista Yonnatta Monsalve si è aggiudicato il Tour de Langkawi. In Italia, Roberto Ferrari, Angel Vicioso ed Emanuele Sella sono saliti rispettivamente sul podio di: Gran Premio Costa degli Etruschi, Trofeo Laigueglia e Classica Sarda. Un inizio stagione entusiasmante per la Androni Giocattoli. “Con una accorta campagna acquisti – ha dichiarato il Team Manager Gianni Savioabbiamo allestito una formazione nuovamente competitiva, scegliendo corridori adatti a tutti i percorsi. Abbiamo formato un gruppo compatto e unito in tutte le sue componenti, che riteniamo di gestire con vera professionalità. Nulla è lasciato al caso. Per citare un esempio, il nuovo accordo con il Coach Assistance Team coordinato dal Professor Fabrizio Tacchino, docente dei corsi della Federazione Ciclistica Italiana, prevede che tutti i corridori siano costantemente monitorati. Abbiamo responsabilizzato i nostri atleti senza sottoporli ad alcuna pressione e siamo orgogliosi del lavoro svolto e dei risultati ottenuti “. Nella foto, Josè Serpa è ritratto sul podio del Giro di Sardegna con Peter Sagan e Damiano Cunego.

QUI AMORE & VITA CONAD --- Archiviati i GP Insubrica e Lugano, Amore & Vita non si ferma e domani sarà impegnata nel Giro del Friuli.  Se la Svizzera non è stata molto generosa in termini di risultati, il team diretto da Gaggioli e Giorgini spera di raccogliere in Friuli qualcosa positivo, soprattutto per riscattare le performance sottotono di Lugano.  I presupposti per mettersi in evidenza ci sono, come dimostrato anche nella gara di sabato (Mamos è stato infatti protagonista della fuga più importante della giornata e veniva ripreso a meno di 25 km da traguardo). Tuttavia i d.s. chiedono più grinta e cattiveria ad alcuni elementi che sembrano al momento non aver ancora trovato la dimensione giusta all’interno del team. Amore & Vita ConadCi sono dei ragazzi davvero validi che per adesso ancora non stanno brillando  - spiega Cristian Fanini mi riferisco in particolare a due talenti come Opryshko e Klyuew. Il primo, vincitore di una tappa al Tour de l’Avenir e della maglia di miglior scalatore al Giro delle Regioni, mentre il secondo è stato ex Campione del Mondo da junior (su pista) e due volte Campione Europeo (di cui una volta su strada tra gli under 23). Entrambi hanno 24 anni e notevoli margini di miglioramento, per questo i nostri Direttori Sportivi Gaggioli e Giorgini esigono il massimo. Ci vuole pazienza ed i risultati arriveranno, di questo sono certo, tuttavia non mi piace vederli mollare magari senza nemmeno essere sudati. Cercheremo tutti insieme di capire dov’è il problema se di questo si tratta e con il lavoro di squadra ne usciremo alla grande” conclude il team manager.
Al Giro del Friuli V.G. oltre ai menzionati Opryshko e Klyuew ci saranno Bileka che dopo il virus intestinale che lo ha colpito in Svizzera, cercherà di immediatamente di riscattarsi e partirà con i gradi di capitano. Al suo fianco ci saranno Libner (ISR), Stoen e Forbord (NOR), Borisov (RUS) che sarà al debutto stagionale  e Moren (SWE) . Dopo la corsa il team si recherà ad Asiago per incontrare i vertici dello Sponsor Rigoni di Asiago e fare uno shooting fotografico davanti alla sede.

Francesco Paris