Delfinato, si impone Degenkolb

Pubblicato il: 09-06-11

Dal chilometro 5 e 500 metri fino al cartello dei -2000 metri dal traguardo: il sogno di Adriano Malori di poter vincere la 4^tappa del Criterium del Delfinato (La Motte Servolex-Macon, 173,5 km) è durato 166 km, tanti quanti quelli pedalati in fuga in compagnia del francese Roy.
Dopo aver disputato a pieno ritmo la cronometri di Grenoble, Malori non ha avuto timore di sobbarcarsi la fatica di una lunga fuga, trovandosi assieme a Roy a lottare contro il controllo del gruppo. Il duo di attaccanti ha ottenuto un vantaggio massimo di 4'25" poi, sotto la spinta delle squadre dei velocisti, il plotone ha iniziato una graduale rimonta, conclusasi a 2 km dall'arrivo.
Nella volata generale (foto), il blu-fucsia Bole ha provato a destreggiarsi al meglio, non andando però oltre il 12° posto. Vittoria per Degenkolb.
Nessun cambiamento in classifica generale, con Wiggins sempre leader e Kashechkin (56° a 6'22") il miglior blu-fucsia.

"Prova di carattere da parte di Adriano - ha commentato il ds Maini - Dopo aver disputato una cronometro impegnativa, Malori ha saputo concentrarsi sulla tappa odierna e trovare le forze per andare in fuga. Questo significa che è un corridore con ottime doti di recupero, elemento importante anche in vista di lunghe gare a tappe".

ORDINE D'ARRIVO
1° Degenkolb 4h15'41"
2° Boasson Hagen s.t.
3° Haedo s.t.
12° Bole s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1° Wiggins 12h57'18"
2° Evans 1'11"
3° Brajkovic 1'21"
56° Kashechkin 6'22"

Comunicato Stampa