Bosiso, 2 anni di stop

Pubblicato il: 28-04-10

Il Tribunale Nazionale Antidoping, presieduto da Francesco Plotino, nel procedimento disciplinare a carico dell’atleta Gabriele Bosisio, visti gli artt. 2.1.1, 2.1.2, 10.2, 10.8 del Codice WADA, nonché gli artt. 236, 275, 313 e 326 del Regolamento UCI, rilevato l’illecito commesso, infligge all’atleta la sanzione della squalifica per 2 anni, a decorrere dal 6/10/2009 e con scadenza al 5/10/2011, comminando altresì all’atleta Gabriele Bosisio il pagamento della sanzione economica nella misura di euro 9.625,00 nonché il pagamento dei costi relativi alla gestione del risultato per 1000 franchi svizzeri, nonché 480 franchi svizzeri per costi relativi alle controanalisi sul campione B e 1.294,76 franchi svizzeri per i costi applicabili in quanto prelievo avvenuto fuori competizione, per un totale di 2.774,76 franchi svizzeri.Dispone l’invalidazione degli eventuali risultati conseguiti successivamente al prelievo biologico del 2/09/2009. Dispone che la presente decisione sia comunicata all’atleta, all’UPA, alla WADA, all’UCI, alla FCI e alla Società di appartenenza all’epoca dei fatti. 

Francesco Paris