Lampre Isd, bilancio post Tour de France

Pubblicato il: 30-07-11

Continuità, spirito di gruppo e voglia di raggiungere gli obiettivi preposti: sono state queste le caratteristiche che hanno contraddistinto il Tour de France della Lampre-ISD. Una Grande Boucle che ha portato alla squadra blu-fucsia come bottino il 7° posto di Damiano Cunego nella classifica generale, i piazzamenti in volata di Alessandro Petacchi (2° nella tappa di Chateauroux e 3° a Montpellier) e il premio della combattività ottenuto da Adriano Malori al termine della lunga fuga nella frazione Dinan-Lisieux.

A livello tecnico, torniamo dalla Francia con un buon risultato generale - ha commentato Giuseppe Saronni, general manager blu-fucsia - Sottolineerei in primo luogo l'unità mostrata dalla squadra durante la corsa, una intensa coesione verso i traguardi fissati. Bene anche Cunego, miglior italiano in classifica generale, il quale ha ritrovato le giuste sensazioni in un Grande Giro, credenziale che attesta le sue qualità di atleta completo, a suo agio su un livello di primaria importanza in una corsa impegnativa come il Tour de France. Non abbiamo agguantato nessuna tappa, ma siamo stati spesso protagonisti, lavorando giorno per giorno con grande costanza e impegno, portando tra l'altro a una dimensione di rilevanza internazionale un giovane talento come Malori. I risultati del Tour de France ci hanno permesso di assestarci al 5° posto nella classifica Uci delle squadre World Tour: a questo punto della stagione, è un posizionamento di grande valore, che rispecchia una annata interpretata sempre da protagonisti dai nostri corridori e che gratifica il nostro gruppo di lavoro, ponendolo sullo stesso piano, o addirittura sopra, a squadre con dimensioni da colossi ciclistici. Anche la graduatoria dei singoli atleti è di tutto rispetto, con Scarponi 4°, Cunego 15° e Petacchi 51°. Il ringraziamento per i risultati ottenuti va ai nostri sponsor e partner tecnici, impeccabili nell'assecondare ogni nostra necessità”.

Archiviato il Tour de France, la Lampre-ISD inizia anche a pensare al futuro: “Siamo impegnati a rafforzare la squadra attorno ai nostri tre capitani Cunego, Petacchi e Scarponi - ha spiegato Saronni - Per fare questo, stiamo seguendo corridori utili per supportare le caratteristiche dei nostri leader. Accogliamo certamente con piacere i messaggi di stima da parte di atleti che vedono i colori blu-fucsia come un interessante approdo professionale, ma il nostro obiettivo è quello di concentrare risorse a sostegno degli atleti di punta già in organico, tra i quali annovererei anche un ciclista in ascesa quale Ulissi e gli altri giovani talenti meritevoli di fiducia”.

Comunicato Stampa