Giro di Padania: bene Guardini, Basso e Campagnaro

Pubblicato il: 10-09-11

MONTECCHIO MAGGIORE (VI) - Si è concluso nel migliore dei modi il Giro di Padania per Simone Campagnaro. Il ciclista setino, pupillo di Filippo Simeoni, si è infatti aggiudicato la classifica finale degli scalatori. Campagnaro ha guadagnato la maglia nella prima tappa grazie ad una spettacolare fuga che si è conclusa ad un solo chilometro dal traguardo. Nei successivi giorni di gara l'atleta di Sezze è riuscito ad amministrare il vantaggio accumulato nei confronti dei rivali. Per quanto riguarda la tappa odierna, che ha concluso il Giro di Padania, è stata vinta in volata da Andrea Guardini che, con questa vittoria, è giunto a quota 11 successi stagionali.  Simone CampagnaroL'ultimo sigillo del neo-pro Farnese Vini Neri Sottoli arriva in Italia, alla fine di un Giro abbastanza duro come quello di Padania, dopo che il talento Veronese ha remato, e limato, per arrivare in cima a tutte le salite e concludere in bellezza la pen'ultima corsa di questa sua splendida prima stagione da professionista: "Finalmente in Italia!" Confessa con un raggiante sorriso Andrea, pronto ora per un meritato riposo a casa: "Dopo la tappa di ieri (arrivo in Salita a San Valentino di Brentonico) ero distrutto, e anche oggi l'inizio non è stato affatto facile. Per fortuna abbiamo lavorato bene, come squadra e io personalmente e oggi, man mano che si avvicinava l'arrivo, sentivo di potermela finalmente giocare. In tutte le corse faccio fatica, miglioro e imparo. (...) E quando vedo l'arrivo e c'é volata, piazzo il mio sprint. Devo ammettere che é bello quando vinco come oggi ed è bellissimo farlo in Italia davanti alla mia gente". Sull'arrivo, infatti, era presente il fans club del "Guardia", arrivato a Verona per veder vincere il suo beniamino. Vittoria meritata dunque quella di Guardini, anche grazie al lavoro di squadra che ha pilotato Andrea ai 250 metri finali, dove la maglia giallo - fluo è partita senza dare spazio di rimonta agli altri. Alle piazza d'onore, Viviani (Liquigas) e Napolitano (Acqua & Sapone), battuti di misura da super Guardini.
PAURA - all'inizio della tappa si é temuto il peggio per una brutta caduta di Luca Mazzanti, regista vincente del team Farnese Neri Sottoli che in discesa è finito contro il guardrail riportando la frattura composta del setto nasale e una forte distorsione al collo, per il quale il pronto soccorso di Schio gli ha diagnosticato diversi di collare. Dopo la caduta il "Mazza" aveva anche un forte dolore alla spalla sinistra, ma per fortuna le lastre hanno scongiurato il rischio di frattura della clavicola.

Guardini podio PadaniaFOURMIES - intanto è tempo di corse anche in Francia: dopo la Parigi - Bruxelles di oggi, domani si correrà il GP Fourmies dove Giovanni Visconti in maglia tricolore parteciperà, pensando a come bissare il successo del 2008.

QUI LAMPRE --- Non riesce a Ulissi il colpo di mano con il quale l'atleta della Lampre-ISD ha tentato, nel finale della 5^frazione del Giro di Padania (Rovereto-Montecchio Maggiore, 170 km), di rovinare la festa ai velocisti.
Ulissi ha tentato l'allungo sull'ultimo strappo della corsa, a 13 km dal traguardo, assieme a Sella, Gatto, Rebellin e Napolitano, azione che ha messo in allarme le squadre dei velocisti: la reazione del gruppo è stata efficace e gli attaccanti sono stati riassorbiti dal plotone.
Nessuna altra sorpresa fino all'arrivo, con la volata vincente di Guardini su Viviani e Napolitano, Hondo 9°.
"Dopo aver mancato l'obiettivo ieri, Ulissi ha voluto provare oggi a mettersi in luce: ha aspettato il momento più opportuno, si è mosso bene, ma l'andatura imposta dalle squadre dei velocisti non ha dato spazio agli attaccanti - ha spiegato Lerici, ds della Lampre-ISD - In vista dell'inevitabile volata, abbiamo provato a portare Hondo nella migliore posizione possibile: considerando una sbandata ai -250 mt, difficilmente Danilo avrebbe ottenuto un piazzamento migliore del 9° posto".


ORDINE D'ARRIVO 5^ TAPPA (ROVERETO - MONTECCHIO MAGGIORE, 170 KM)
1 Andrea Guardini (Ita) Farnese Vini - Neri Sottoli 4:00:40
2 Elia Viviani (Ita) Liquigas - Cannondale
3 Danilo Napolitano (Ita) Acqua & Sapone
4 Ariel Maximiliano Richeze (Arg) D'Angelo & Antenucci - Nippo
5 Filippo Baggio (Ita) De Rosa - Ceramica Flaminia
6 Manuel Belletti (Ita) Colnago - Csf Inox
7 Angelo Furlan (Ita) Christina Watches - Onfone
8 Davy Commeyne (Bel) Landbouwkrediet
9 Danilo Hondo (Ger) Lampre - ISD
10 Luka Mezgec (Slo) Slovenia

CLASSIFICA GENERALE FINALE GIRO DI PADANIA:
1 Ivan Basso (Ita) Liquigas - Cannondale 22:13:28
2 Giovanni Visconti (Ita) Farnese Vini - Neri Sottoli 0:00:52
3 Francesco Masciarelli (Ita) Pro Team Astana 0:01:08
4 Fortunato Baliani (Ita) D'Angelo & Antenucci - Nippo 0:01:17
5 Davide Rebellin (Ita) Miche - Guerciotti 0:01:24
6 Emanuele Sella (Ita) Androni Giocattoli C.I.P.I 0:01:32
7 Simone Stortoni (Ita) Colnago - Csf Inox 0:02:34
8 Domenico Pozzovivo (Ita) Colnago - Csf Inox 0:02:53
9 Marek Rutkiewicz (Pol) Poland 0:02:57
10 Riccardo Chiarini (Ita) Androni Giocattoli C.I.P.I 0:03:08

Francesco Paris