Greipel batte Petacchi al fotofinish

Pubblicato il: 17-01-12

Il tedesco Andrè Greipel ha vinto la prima tappa del Tour Down Under. Il corridore della Lotto-Belisol si è imposto in volata nella Prospect-Clare di 149 km battendo in volata Alessandro Petacchi (Lampre - ISD). Il finale della tappa è stato caratterizzato da una caduta a 800 metri dal traguardo. "Sono stato fortunato - ha detto Greipel alla fine della giornata -. C'è stata una grossa caduta, io sono stato toccato a un pedale. Ho perso diverse posizioni, mi sono ritrovato ventesimo ma sono riuscito a risalire. Petacchi si è spostato da sinistra a destra, senza preoccuparsi della caduta: è una grossa stella, ma non dovrebbe comportarsi così".

Solo pochi centimetri tra Alessandro Petacchi e un possibile successo nella 1^tappa del Tour Down Under (Prospect-Clare, 149 km). E' questa la piccola distanza che ha separato il velocista della Lampre-ISD da Greipel, impostosti nella volata che ha chiuso la frazione inaugurale della corsa australiana.
Petacchi ha provato a finalizzare il buon lavoro di preparazione svolto dalla squadra blu-fucsia: coperti nelle fasi centrali di corsa, monopolizzate da una lunga fuga di 4 atleti esauritasi per via del forte vento contrario, i ragazzi diretti da Bruno Vicino sono entrati in azione nei 5 km finali. Prima Bole, poi Graziato e Cimolai hanno alzato la velocità, pilotando Petacchi nelle posizioni di testa del gruppo; ottima prontezza ai -3000 mt da parte di Viganò e Hondo nel reagire a una fase calda della preparazione dello sprint dovuta alla volontà dei vari treni delle squadre di prendere le migliori posizioni. Viganò ha lanciato Hondo ai 1500 mt dal traguardo, poi il tedesco ha scortato Petacchi fino al cartello dei -300 mt, dove Petacchi ha iniziato la sua azione sul lato sinistro della squadra.
Il forte vento contrario ha favorito la rimonta di Gripel sul versante opposto della strada: il tedesco è riuscito a precedere AleJet per pochi centimetri.
"Tappa condizionata dalle altissime temperature, superiori ai 40°, e dal forte vento contrario - ha spiegato il ds Vicino - Abbiamo gestito bene le energie, nel finale mi ha soddisfatto la compattezza dimostrata dai nostri atleti. Prendo gli aspetti positivi suggeriti dalla corsa, augurandomi che possano portarci alla vittoria. Un solo brivido per Lloyd, caduto a metà gara, poi siamo stati bravi a rimanere nelle prime posizioni, evitando una caduta che ha contraddistinto l'ultimo chilometro".
Queste le parole di Petacchi: "E' un buon inizio. Certamente l'idea di aver perso per qualche centimentro la possibilità di festeggiare con i miei compagni una vittoria mi lascia dispiaciuto, però è anche vero che sono soddisfatto per il lavoro svolto dai miei compagni, per l'affiatamento dimostrato dalla squadra e per un risultato che è comunque positivo".
"Ho già corso parecchie edizioni della corsa australiana, ma non ho mai corso con questo caldo - ha spiegato Davide Viganò - Una difficoltà in più che non ha frenato la nostra voglia di ottenere subito un buon risultato. Abbiamo già raggiunto un buon livello di intesa, sono sicuro che la vittoria potrà arrivare".

ORDINE D'ARRIVO
1° Greipel  4h33'30"
2° Petacchi  s.t.
3° Hutarovich  s.t.
4° Sabatini  s.t.
5° Bennati  s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1° Greipel  4h33'30"
2° Petacchi  4"
3° Kohler  s.t.
4° Hutarovich  6"
5° Dennis  7"

Comunicato Stampa