Ancora Greipel - 2 vittoria in volata

Pubblicato il: 19-01-12

Il tedesco della Lotto Belisol, medaglia di bronzo nell’ultimo Mondiale di Copenaghen, dopo aver vinto la kermesse domenicale ad Adelaide che aveva aperto la prima gara del World Tour 2012 e dopo essersi ripetuto lunedì nel corso della prima tappa, ha messo la sua bicicletta davanti a quella dei suoi avversari anche in occasione della terza frazione del Down Under.
La fuga di giornata ha visto protagonisti quattro uomini, Vorganov (Katusha), Bakelants (RadioShack-Nissan), De Gendt (Vacansoleil) e Brammeier (Omega Pharma-Quick Step), con gli attaccanti ripresi però a circa 40 km dal traguardo. Il treno della Lotto Belisol funziona benissimo, meno quello delle altre squadre, e per Greipel la volata è dall’esito scontato: secondo chiude ancora Hutarovich, mentre a chiudere il podio di giornata è il norvegese del Team Sky, Boasson Hagen.
Il primo degli italiani è Guarnieri (Astana), sesto al traguardo, che precede Bennati, ottavo, e Belletti, nono.  
La volata di Petacchi e dei suoi compagni della Lampre-ISD nella 3^tappa del Tour Down Under (Unley-Victoria Harbour, 134,5 km) è terminata a 1500 mt dal traguardo. Il treno blu-fucsia non è riuscito infatti a districarsi al meglio nel dedalo di scambi sui quali si danno battaglia le squadre dei velocisti in vista dello sprint finale: dopo aver scollinato sull'ultima asperità della tappa ai 2 km dal traguardo, i ragazzi diretti dalla coppia di ds Vicino-Damiani stavano scortando Petacchi nelle prime posizioni del gruppo lungo la veloce discesa verso l'arrivo quando, a una rotonda posta ai -1500 mt, non sono riusciti a impedire che la fila blu-fucsia venisse interrotta dall'inserimento di atelti di squadre avversarie.
Il treno della Lampre-ISD si è così disunito e sono stati vani i successivi tentativi di ritrovare compattezza attorno al capitano Petacchi. Niente volata quindi per AleJet, 79° al traguardo.
Vittoria per Greipel su Hutarovich, con tedesco di nuovo leader della classifica generale.

"E' davvero un peccato non essere riusciti ad approcciare nella opportuna maniera la rotonda nel finale, abbiamo vanificato una tappa intepretata bene fino a quel momento - ha spiegato il ds Vicino - Eravamo rimasti ben coperti nel gruppo, non sfidando il forte vento contrario e lasciando ad altre squadre l'incombenza dell'inseguimento ai 4 fuggitivi di giornata. I ragazzi si erano organizzati efficacemente negli ultimi 4 km, risalendo nelle prime posizioni l'ultimo strappo del percorso e lanciandosi bene in discesa. Abbiamo pagato a caro prezzo un momento di incertezza".

ORDINE D'ARRIVO
1° Greipel 3h21'55"
2° Hutarovich s.t.
3° Boasson Hagen s.t.
32° Hondo s.t., 45° Cimolai s.t., 67° Graziato s.t., 79° Petacchi s.t., 100° Lloyd s.t., 108° Bole s.t., 109° Viganò s.t..

CLASSIFICA GENERALE
1° Greipel 11h54'52"
2° Kohler 8"
3° Matthews 12"
21° Hondo 20"
 

Comunicato Stampa