San Luis,vince Leipheimer

Pubblicato il: 30-01-12

 Il Tour de St Louis 2012 si chiude con la prova di forza di Tom Boonen. Il ciclista belga dell’Omega-Quick Step fa sua la volata conclusiva della corsa argentina ottenendo in Sudamerica il primo successo della sua stagione.  
Fin qui le volate del St Louis avevano parlato italiano con Chicchi (due volte) e Viviani, ma nell’atto conclusivo della sesta edizione della corsa argentina a fare la voce grossa è stato lo sprinter del Belgio, che non festeggiava con le braccia al cielo dalla Gand-Wevelgem dello scorso anno: vittoria netta quella di Boonen, che si è imposto davanti al nostro Andrea Guardini (Farnese) e all’argentino Maxi Richeze (Selección Argentina), al secondo terzo posto della corsa dopo quello ottenuto nella prima tappa.
Il successo finale della corsa argentina è andato all’americano Levy Leipheimer (Usa, Omega Quick Step), 38 anni e non sentirli. E’ stato il più forte a cronometro e si è difeso in salita dagli assalti di Contador, capace comunque di vincere alla grande sui due arrivi in salita. Nibali ha un po’ sofferto in salita ma solo Leipheimer lo ha battuto a crono. Bene in generale gli italiani con i due successi di Chicchi e quello di Viviani, oltre ai piazzamenti di Guardini, 2° oggi e 3° ieri.
Il più completo si è dimostrato questo “ragazzino” americano che quest’anno spegnerà le 39 candeline. Leipheimer, storico compagno di squadra di Armstrong, ha resistito agli attacchi di Contador in salita e si è dimostrato ampiamente il più forte del gruppo a cronometro facendo sua la prova che ha di fatto “disegnato” la classifica generale.Il corridore spagnolo della Saxo Bank si è confermato invece fuoriclasse assoluto in montagna e dotato di una rabbia agonistica con pochi eguali nel panorama ciclistico internazionale. La voracità con cui si è imposto nei due arrivi in salita della corsa lo eleggono protagonista numero uno di questo St Louis 2012 anche se nell'albo d'oro non figurerà il suo nome. La condizione è ovviamente quella di inizio stagione ed è più che normale non andare ancora a tutta, ma il ritardo accusato a cronometro è un comunque qualcosa su cui Cannibal-Contador dovrà lavorare.
NIBALI: “ABBIATE FIDUCIA” – Lo dice lui, e lo ripetiamo anche noi. In fondo Vincenzo in questo Tour de St Louis voleva semplicemente cominciare a misurarsi con i grandi. Ed è esattamente quello che ha fatto: in salita, tenendo spesso (non sempre) le ruote di scalatori purissimi, e soprattutto a cronometro, dove nella prova contro il tempo decisiva ha chiuso al secondo posto con un ritardo di 23 secondi da Leipheimer. Il lavoro fatto durante l’inverno sta pagando. “Sarà il suo anno”, insiste Amadio. Crediamogli.

 ANDRONI-VENEZUELA VINCE LA CLASSIFICA A SQUADRE E IL GRAN PREMIO DELLA MONTAGNA
 La Androni-Venezuela ha iniziato alla grande la nuova stagione agonistica , aggiudicandosi nella prestigiosa corsa argentina la Classifica a Squadre e il Gran Premio della Montagna con Miguel Angel Rubiano. "Ancora una volta - ha dichiarato il Team Manager Gianni Savio al termine della gara – è emerso lo spirito di squadra di un gruppo unito e compatto in tutte le sue componenti. Abbiamo perso Roberto Ferrari, costretto al ritiro per problemi stomacali, ma abbiamo subito messo in atto la determinazione necessaria per superare le avversità. Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti al cospetto di Campioni quali Alberto Contador, vincitore  di due tappe, Levi Leipheimer che si e`imposto nella Generale e Tom Boonem vittorioso nell` ultima frazione . Per noi e`stato davvero un onore salire sul gradino più alto del podio accanto a grandi formazioni World Tour quali Movistar e Omega Pharma , rispettivamente seconda e terza piazzata nella Classifica a Squadre . Complimenti ai ragazzi per quanto hanno saputo dimostrare"

ORDINE DI ARRIVO
1) Tom Boonen 3h 54m 37s
2) Andrea Guardini m.t.
3) Maximiliano Richeze m.t.
4) Jimmy Casper m.t.
5) Jacob Keough m.t.
CLASSIFICA  GENERALE
1) Levi Leipheimer 26h 32m 55s
2) Alberto Contador a 46s
3) Daniel Díaz a 1m 29s
4) Stefan Schumacher a 1m 34s
5) Vincenzo Nibali a 1m 50s
GENERALE  SPRINT
1) Edwin Avila 13 puntos
2) Mauro Richeze 5 puntos
3) Juan Esteban Arango 5 puntos
GENERALE  MONTAGNA
1) Miguel Angel Rubiano 30 puntos
2) Alberto Contador 20 puntos
3) Levi Leipheimer 14 puntos
 

G.P