GUARDINI IN MALESIA, E\' BIS

Pubblicato il: 26-02-12

 Seconda vittoria di Andrea Flash Guardini nella 3^ tappa del Giro di Malesia. "Non voglio fare proclami, ma ogni giorno cercherò di vincere".
Ha dovuto arginare con la squadra le imboscate della Colnago - CSF, orientata ad evitare l'epilogo "scontato" di una volata comandata da lui. Ma il risultato è stato lo stesso di ieri: Andrea "flash" Guardini vince sull'olandese Raymond Kreder (Garmin Barracuda) e la star locale Anuar Manan (Champion System); quarto Colbrelli e quinto Iglinskiy (Astana). Niente braccia al cielo per oggi: "E' stata dura come giornata, la Colnago ci ha attaccato da tutte le parti - spiega Stefano Giuliani, il direttore sportivo che più di tutti si dedica ai giovani giallo - fluo e che con Guardini ha un feeling tutto speciale - ma nel finale la squadra è stata fantastica. Questi ragazzi si stanno divertendo, corrono per stare uniti e portare Andrea allo sprint. E Andrea non sbaglia, quello quando vede l'arrivo si infuoca, e qui è tranquillo e vince con serenità". Seconda vittoria quindi, per Guardini e per la Farnese Vini Selle Italia. Un bis che il team registra, aspettando i prossimi giorni: "Ad arrivare al 4 di marzo ci sono ancora tante tappe, vediamo dove possiamo arrivare" chiude Giuliani, che al telefono dalla Malesia ha la voce brillante di chi parla con occhi che luccicano.

ORDINE D'ARRIVO:
1° Andrea Guardini (Ita) Farnese Vini - Selle Italia 4:30:11
2° Raymond Kreder (Ned) Garmin-Barracuda
3° Anuar Manan (Mas) Champion System
4° Andrea Piechele (Ita) Colnago - CSF Inox
5° Valentin Iglinskiy (Kaz) Astana Pro Team
6° Jacobe Keough (USA) UnitedHealthcare Pro Cycling
7° Hossein Nateghi (Iri) Tabriz Petrochemical Team
8° Roman Van Uden (NZl) New Zealand
9° Ramin Maleki Mizan (Iri) Tabriz Petrochemical Team
10° James Williamson (NZl) New Zealand


GUARDINI, SECOND SUCCESSES IN MALAYSIA
Second victory for Andrea "Flash" Guardini in Tour of Langkawi. "I don't want to do declarations, but all day I hope to win".

Colnago CSF tried to Ha dovuto arginare con la squadra le imboscate della Colnago - CSF, orientata ad evitare l'epilogo "scontato" di una volata comandata da lui. Ma il risultato è stato lo stesso di ieri: Andrea "flash" Guardini vince sull'olandese Raymond Kreder (Garmin Barracuda) e la star locale Anuar Manan (Champion System); quarto Colbrelli e quinto Iglinskiy (Astana). Niente braccia al cielo per oggi: "E' stata dura come giornata, la Colnago ci ha attaccato da tutte le parti - spiega Stefano Giuliani, il direttore sportivo che più di tutti si dedica ai giovani giallo - fluo e che con Guardini ha un feeling tut to speciale - ma nel finale la squadra è stata fantastica. Questi ragazzi si stanno divertendo, corrono per stare uniti e portare Andrea allo sprint. E Andrea non sbaglia, quello quando vede l'arrivo si infuoca, e qui è tranquillo e vince con serenità". Seconda vittoria quindi, per Guardini e per la Farnese Vini Selle Italia. Un bis che il team registra, aspettando i prossimi giorni: "Ad arrivare al 4 di marzo ci sono ancora tante tappe, vediamo dove possiamo arrivare" chiude Giuliani, che al telefono dalla Malesia ha la voce brillante di chi parla con occhi che luccicano.

ORDINE D'ARRIVO:
1° Andrea Guardini (Ita) Farnese Vini - Selle Italia 4:30:11
2° Raymond Kreder (Ned) Garmin-Barracuda
3° Anuar Manan (Mas) Champion System
4° Andrea Piechele (Ita) Colnago - CSF Inox
5° Valentin Iglinskiy (Kaz) Astana Pro Team
6° Jacobe Keough (USA) UnitedHealthcare Pro Cycling
7° Hossein Nateghi (Iri) Tabriz Petrochemical Team
8° Roman Van Uden (NZl) New Zealand
9° Ramin Maleki Mizan (Iri) Tabriz Petrochemical Team
10° James Williamson (NZl) New Zealand

Comunicato Stampa