La Farnese pronta per il Trofeo Melinda

Pubblicato il: 31-05-12

 

Arrivato il tempo dei bilanci post - giro, il primo della Farnese Vini Selle Italia è quello "medico", per gli atleti che hanno avuto qualche problema lungo le ventuno tappe della sfida rosa. Alfredo Balloni, primo atleta della storia a vestire la maglia azzurra "Mediolanum" dei GpM, ritiratosi la sera della 18^ tappa (vinta dal compagno di squadra Andrea "Flash" Guardini), già venerdì 25 Maggio si era sottoposto a risonanza magnetica ed ecografia al ginocchio sinistro, infortunato nella caduta di Assisi, grazie alla pronta assistenza del reparto di Radiologia di Civita Castellana e del Dott. Alessandro Chizi, contattato dal fisioterapista vicino ad Alfredo Giuseppe Cianfana: "Ed osserverà dieci giorni di assoluto riposo - spiega il Dottor Tarsi, medico della squadra - dopo di che riprenderà gli allenamenti con un periodo di "riabilitazione" tranq uilla e solo successivamente cominceremo lavori più profondi per riaverlo al top durante l'estate". Stesso periodo di stop ma per motivo diverso per Elia Favilli, ritiratosi insieme al compagno Alfredo e protagonista di un brillante inizio Giro: "Elia è soggetto ad una tendinite da sforzo - continua Tarsi - derivante dalle lunghe fatiche del Giro. Abbiamo preferito fermarlo per questo e sarà di nuovo in corsa per fine Luglio". 
Infine, i pensieri vengono rivolti al leader del team, Filippo Pozzato, ritiratosi dopo la caduta a Frosinone: "Pippo ha sostituito il tutore rigido con un gesso, pochi giorni dopo la caduta. Gesso che ha rimosso proprio in questi giorni e già da ieri (mercoledì 30, n.d.r.) è in bicicletta, per uscite di poche ore, che svolge con un tutore rigido. Il suo recupero è secondo i programmi stilati con Luca Scinto" - conclude Tarsi.
Se il "bollettino medico" dice che il team ha qualche atleta in meno, è anche vero però che per i giallo - fluo è già ora di tornare in corsa con il Trofeo Melinda in programma Sabato 2 giugno in quel della Val di Non. Al via della corsa delle mele ci saranno Rafael Andriato recente vincitore del GP Jurmala, Thomas Bertolini - che correrà praticamente in casa -, Roberto De Patre, Francesco Failli, Umberto Nardecchia, Luca Ascani, Diego Caccia e il vincitore della maglia azzurra Mediolanum per il miglior scalatore del Giro Matteo "Rambo" Rabottini. L'eroe di Pian dei Resinelli sarà in corsa per sfruttare l'ottima condizione post - giro e per pensare già al Campionato Italiano: a fine mese, è quello l'obiettivo che incombe per il talento abruzzese. 

Comunicato Stampa