Tournai, sfreccia Cavendish

Pubblicato il: 02-07-12

Prima sfida tra velocisti nella 2^frazione della Grande Boucle, 207,5 km da Visé a Tournai e primo colpo messo a segno da Cavendish, il più rapido davanti a Greipel, Goss, Veelers e Petacchi, buon 5°.
Il velocista della Lampre-ISD, al termine di una corsa passata senza troppi sussulti, ha preso parte allo sprint finale di gruppo (Hondo, Viganò, Bole e Krivtsov a lavorare a supporto di AleJet), cogliendo un piazzamento che lo ha lasciato abbastanza soddisfatto: "Come inizio può anche andare bene, soprattutto perché ho sentito le gambe rispondere in maniera positiva nel finale, corso ad andatura molto alta dopo una tappa nella quale la velocità non è stata così sostenuta. Ero soddisfatto di come mi stavo avvicinando al chilometro finale, quando Veelers si è inserito davanti a me: ho dovuto rilanciare la bici, recuperare le ruote dei primi del gruppo e provare la rimonta, ma ormai Cavendish e Greipel non era più raggiungibili".

Giornata tranquilla per Scarponi: "La tappa è scivolata via senza intoppi, meglio così. Attenzione alla frazione di domani la Orchies-Boulogne sur Mer: l'altimetria degli ultimi 60 km è molto frastagliata, con la Cote du Mont Lambert a 7 km dall'arrivo e con il traguardo posto in cima a uno strappo di 700 metri al 7,4% di pendenza. Proverò a farmi trovare pronto, anche se il terreno è adatto ad atleti con grande esplosività".

Cancellara ha conservato la maglia gialla, Scarponi è il migliore in classifica per la Lampre-ISD (40° a 37").

QUI LIQUIGAS - Grande bagarre oggi nel primo arrivo in volata del Tour de France (seconda tappa, da Visè a Tournai di 207 km) e piazzamento importante per Peter Sagan. Il campione slovacco della Liquigas-Cannondale ha chiuso sesto (primo Cavendish), conquistando i punti necessari (oltre a quelli già incamerati nello sprint intermedio) per diventare nuovo leader della classifica a punti e vestire così la maglia verde (78 punti contro i 63 di Cavendish, secondo) .
«E’ una bella soddisfazione – ha affermato Sagane ora mi impegnerò per tenerla il più a lungo possibile. So che non sarà facile, come oggi non è stato facile fare lo sprint. Tanto caos, tensione e pericoli: si vedeva che era la prima volata e tutti volevano trovare spazio. Dal canto mio ho cercato di tenere le posizioni, salvo poi mollare un po’ il colpo davanti ai troppi rischi. E’ stato comunque utile per prendere le misure e fare esperienza: sono qui anche per questo, ogni occasione è buona per imparare e non farsi sorprendere nelle prossime volate».

ORDINE D'ARRIVO
1° Cavendish 4h56'59"
2° Greipel s.t.
3° Goss s.t.
4° Veelers s.t.
5° Petacchi s.t.
31° Hondo s.t., 64° Bole s.t., 74° Scarponi s.t., 77° Stortoni s.t., 114° Viganò s.t., 117° Krivtsov Y. s.t., 147° Marzano 20", 174° Lloyd s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1° Cancellara 10h02'31"
2° Wiggins 7"
3° Chavanel s.t.
4° Van Garderen 10"
40° Scarponi 37"

Comunicato Stampa