Nel primo appuntamento canadese Ulissi è sesto

Pubblicato il: 08-09-12

Sapeva di possedere una buona condizione, voleva sfruttarla al meglio per piazzare un colpo importante nel Gp Quebec: è mancato poco a Diego Ulissi per trasformare nel concreto i buoni propositi con i quali era volata in Canada.
Il corridore della Lampre-ISD ha chiuso la gara di Quebec City al 6° posto, giungendo quarto nello sprint del gruppo di atleti postisi all'inseguimento del duo di attaccanti Gerrans-Van Avermaet, in avanscoperta a 3 km dall'arrivo. Gerrans ha battuto Van Avermaet nella volata per la vittoria, mentre gli inseguitori hanno tagliato il traguardo dopo 4".

"Ho ricevuto un supporto valido e costante da tutti i miei compagni per l'intera durata della gara - ha commentato Ulissi - Grandissima squadra, quindi, con Bono e Mori superlativi nel tenermi nelle posizioni di testa quando la gara si è accesa nel finale. Allo sprint mi ha preceduto gente veloce, difficile fare meglio: il piazzamento vale comunque punti preziosi per la squadra in ottica World Tour. Sento di poter crescere ancora, riproverò domenica".

Questo il bilancio stilato dal direttore tecnico Roberto Damiani e dal ds Bogdan Bondariew: "I gradi di capitano sono stati affidati a Ulissi, in virtà della sua buona condizione e in considerazione del fatto che il percorso si addiceva alle sue caratteristiche. Tutti gli altri nostri corridori erano concentrati e motivati per lavorare a supporto di Diego, ne è risultata una prova di squadra molto valida, senza sbavature. Il finale è stato molto tirato, ha vinto chi si è mosso al momento opportuno, ma non era certamente facile centrare l'azione giusta".

ORDINE D'ARRIVO
1° Gerrans 4h53'04"
2° Van Avermaet 1"
3° Rui Costa 4"
4° Paolini s.t.
5° Slagter s.t.
6° Ulissi s.t.

He was aware of his good shape, he was willing to exploit his legs in order to aim to a good result in Gp Quebec: Ulissi (photo archive Bettini) came close to turn into reality his ambitions.
Lampre-ISD's cyclist obtaine the 6th place in Quebec City, crossing the finish line as 4th of the group that chased the two attackers Gerrans and Van Avermaet (they escaped from the bunch at 3 km to go).
Gerrans preceded Van Avermaet in the sprint for the victory, while the chasers reached the arrival with a gap of 4".

"For the whole race I received an important support by my team mates - Ulissi commented - Especially Bono and Mori were outstanding in helping me in the last kilometers in order to be in the head position when the battle began. On the arrival I was preceded by fast riders, so I think my result could be valued as good, also because I obtained precious points for the teams World Tour ranking. Let's focus the attention on Sunday".

This is the analysis by technical director Damiani and sport director Bondariew: "Ulissi was the captain of the team: he's in a good shape and the course was really suitable for him. The other cyclists of the team were focused on supporting Diego, who performed a good race. The victory was obtained by the one that made the move in the proper moment, anyway it was not a simple thing to do".

RACE RESULTS
1st Gerrans 4h53'04"
2nd Van Avermaet 1"
3rd Rui Costa 4"
4th Paolini s.t.
5th Slagter s.t.
6th Ulissi s.t.
 

Comunicato Stampa