Sul Colle di Superga, Ulissi secondo dietro a Contador

Pubblicato il: 26-09-12


"Un secondo posto lascia solitamente a un ciclista una sensazione di rammarico. Se però il corridore che ti ha preceduto nell'ordine d'arrivo si chiama Alberto Contador, il sapore delle piazza d'onore è diverso e l'amarezza è mitigata".

Questa la considerazione di Diego Ulissi dopo la Milano-Torino (193,5 km), conclusa al secondo posto alle spalle del vincitore Alberto Contador. Ulissi ha preceduto Kessiakoff, Rodriguez e Betancur.
La salita del Colle di Superga, da ripetere due volte, è stata lo scenario della battaglia per la vittoria, dopo che una lunga fuga di Rocchetti e Balloni era stata neutralizzata a 20 km dal traguardo.
Capecchi ha provato l'attacco in contropiede sulle rampe di Superga, seguito prima da Anacona e poi agganciato dal blu-fucsia Niemiec, in seguito scivolato nella discesa quando mancavano 10 km al traguardo. Il selezionato drappello dei migliori (8 atleti con Marzano e Ulissi) ha neutralizzato l'azione di Capecchi sulla seconda e finale ascesa verso Superga, con Kessiakoff ad affondare l'allungo un allungo ai -2 km: Ulissi ha tenuto a tiro l'atleta svedese ma, mentre stava perfezionando l'aggancio, ha subito l'irresistibile progressione di Contador negli 800 metri finali.

"Mi spiace non essere riuscito a completare con una vittoria una prestazione molto bella - ha commentato Ulissi - Ho corso dosando le energie e leggendo le situazioni di gara, reagendo anche a momenti non brillanti come il primo passaggio su Superga. Nel finale, ho seguito Kessiakoff, l'ho tenuto alla giusta distanza, poi è rientrato Rodriguez e mi sono messo alla sua ruota, ma l'azione di Contador ha chiuso i giochi, nonostante abbia provato a ricucire il divario. Sabato, al Lombardia, proverò a essere ancora tra i protagonisti".

"Ci è mancata solo la vittoria, in una giornata nella quale la squadra si è mossa molto bene in tutti i suoi effettivi contro avversari di alto livello - ha spiegato il ds Fabrizio Bontempi - Anacona e Niemiec si sono proposti con coraggio quando la corsa è entrata nei momenti cruciali, peccato davvero per la scivolata di Niemiec, fortunatamente non aggravata da conseguenze fisiche. Bravo poi Ulissi, ben spalleggiato da Marzano, a giocarsi le sue chance: peccato che abbia trovato un avversario come Contador. Per quanto riguarda Cunego, oggi non ha trovato la brillantezza per essere protagonista nell'ascesa finale".

ORDINE D'ARRIVO
1° Contador
2° Ulissi
3° Kessiakoff
4° Rodriguez
5° Betancur

 

"Usually the second place gives you a feeling of regrets. But if the name of the cyclist that preceded you is Alberto Contador, the taste of the second place is different and it is similar to the taste of the satisfaction".

This is the idea by Diego Ulissi after Milano-Torino, in which he obtained the 2nd position behind the winner Alberto Contador.

After the neutralization of a long breakaway whose members were Rocchetti and Balloni, Capecchi escaped from the group on the first passage on the climb of Superga, followed by Niemiec, who later crashed in the downhill. Capecchi was reached at the beginning of the second climb on Superga by a group of 8 cyclists (Marzano and Ulissi in it for Lampre-ISD): the battle for the victory seemed to be between Kessiakoff and Ulissi at 1 km to go, but Contador wiped out their hopes attacking in the final 800 meters.

"I regret that I could not complete a perfect day winning the race - Ulissi commented - The legs were good, I also got through a difficult moment on the first passage on the climb and then I was ready to performe the winning move, but Contador demonstrated he's very strong. I aim to be protagonist in Lombardia too".

RACE RESULTS
1st Contador
2nd Ulissi
3rd Kessiakoff
4th Rodriguez
5th Betancur

Comunicato Stampa