La Lampre ISD per la Classica delle foglie morte

Pubblicato il: 28-09-12

Una squadra completa e agguerrita quella che il ds Piovani avrà a disposizione sabato nel Lombardia per provare a riportare in casa Lampre-ISD la "Classica delle foglie morte".
L'ultimo successo blu-fucsia nel Lombardia è datato 2008, quando si impose Damiano Cunego: il corridore veronese cercherà il poker personale, su un tracciato rinnovato che vedrà il gruppo partire da Bergamo per giungere a Lecco dopo 251 km.
Non solo Cunego nella Lampre-ISD, visto che vestiranno la maglia blu-fucsia anche Winner Anacona, Matteo Bono, Matthew Lloyd, Marco Marzano, Manuele Mori, Diego Ulissi e Przemyslaw Niemiec.
Quest'ultimo, quinto al Lombardia 2011, ha recuperato dalla caduta occorsa durante la Milano-Torino nella discesa di Superga: correrà sabato con le necessarie medicazioni applicate sulle abrasioni riportate nella scivolata.

La squadra sarà diretta da Piovani, col supporto del dottor Beltemacchi, dei meccanici Bortoluzzo, Carminati e Romanò, dei massaggiatori Bolzonaro, Capelli e Inselvini e dell'autista Bozzolo.

"Ci presentiamo al Lombardia con corridori che stanno vivendo il finale di stagione con un crescendo di forma - ha spiegato Piovani - Penso a Ulissi, Niemiec e Anacona, protagonisti alla Milano-Torino; a Lloyd e a Mori, molto competitivi nel Gran Piemonte; a Marzano e Bono, uomini di supporto sempre affidabili. Anche Cunego ha mostrato segnali incoraggianti che lasciano sperare in una bella prestazione in una corsa che gli offre sempre molti stimoli".

"Il Lombardia rappresenta un appuntamento sempre importante per me e una corsa nella quale ho sempre saputo dare il massimo - ha sottolineato Cunego - Proverò quindi a onorare la gara nel migliore dei modi: mi auguro di trovare strada facendo le sensazioni migliori ma, qualora non dovessi essere brillante, ritengo sia giusto anche fornire il mio supporto alla squadra, correndo in supporto ai miei compagni".

Queste le ambizioni di Ulissi: "Il secondo posto ottenuto alle spalle di Contador nella Milano-Torino mi ha dato un'ulteriore conferma sul mio buon momento. Sono comunque conscio che il Lombardia sarà tutt'altra faccenda, con più chilometri da affrontare e un percorso estremamente selettivo. Questo non mi spaventa, ho voglia di capire a cosa potrò ambire. A livello di squadra, siamo comunque molto forti, con un big come Cunego e altri corridori che stanno pedalando davvero bene: penso a Niemiec e ad Anacona".

Particolare attenzione da parte dei meccanici al passaggio sul Muro di Sormano: le bici Wilier degli otto ciclisti blu-fucsia monteranno ruote Fulcrum Light, mentre la scala rapporti scelta è 52-36 anteriore e 11-29 per la ruota libera.

 

Il Lombardia changed his course and on Saturday the peloton will cover 251 km from Bergamo to Lecco.
At the departure there will be a battling Lampre-ISD that will be made up of eight riders in very god fit: Winner Anacona, Matteo Bono, Damiano Cunego, Matthew Lloyd, Marco Marzano, Manuele Mori, Przemyslaw Niemiec and Diego Ulissi.
Niemiec, who crashed in Milano-Torino in Superga downhill, recovered from the grazes and so he'll be one of the top blue-fuchsia cyclists.

"The riders that have been selected for this race assures a high level of competitiveness, since they're in a good fit in this moment - sport director Piovani explained - Ulissi, Anacona and Niemiec were protagonist in Milano-Torino; Mori and Lloyd realized good performances in Gran Piemonte; Bono and Marzano know how to be useful in every moment of the race. Cunego showed encouraging signs, I hope he could be very motivated in the race he won three times".

"I always feel great emotions when I'm going to take part in Il Lombardia - Cunego said - I'll be motived in trying to be protagonist and I hope my legs will support me. Otherwise, no problem to help my team mates".

Diego Ulissi's aims: "The performance in Milano-Torino confirmed me that I'm competitive, so I'm willing to try to be in the head of the race on Lombardia course. I know that I'll face the difficulties of the lenght and of the tough climbs, but I'm ready".

Comunicato Stampa