LAMPRE MERIDA, in Svizzera per proseguire il buon momento

Pubblicato il: 23-02-13

Cunego a fare gli onori di casa, Ulissi e Pietropolli per ribadire il loro ottimo stato di forma, Durasek per mostrare nuovamente le sue doti di scalatore, Stortoni e Bono per offrire il consueto contributo di lavoro di squadra, Ferrari a rappresentare la variabile a sorpresa, Scarponi per il debutto stagionale.
Questo è il ritratto della LAMPRE-MERIDA che il ds Maurizio Piovani guiderà domenica nel Gp Lugano, corsa nella quale la formazione blu-fucsia-verde può ambire a un risultato di alto livello.
Lo staff operativo sarà composto dal dottor Pollastri, dai massaggiatori Bolzonaro, Napolitano e Varalli e dai meccanici Baron e Romanò.

"L'obiettivo di base è quello di poter ripetere la stessa bella prestazione di squadra del Trofeo Laigueglia: corridori come Cunego, Ulissi, Pietropolli e Durasek hanno mostrato sulle strade liguri un ottimo colpo di pedale che mi auguro di rivedere in Svizzera - ha spiegato il ds Piovani - Il percorso è stato indurito rispetto a quello delle scorse edizioni, noi avremo comunque i corridori adatti a rimanere davanti nel finale. Se invece la corsa non dovesse essere estremamente tirata, potremo contare sulle qualità di fondo di Ferrari, già vincitore a Lugano nel 2010".

Queste le ambizioni di Ulissi: "A Laigueglia ho pedalato bene, la condizione c'è, spero di trovare una buona giornata anche a Lugano per provare a fare risultato. Vedremo comunque durante la corsa chi di noi compagni di squadra starà meglio, così da decidere chi avrà maggiori possibilità di far bene".

"Ormai conosco bene le strade di Lugano e posso dire che il nuovo percorso potrebbe rivelarsi selettivo - ha spiegato Cunego - Sarò al via con l'entusiasmo di verificare quali ulteriori progressi ho compiuto rispetto alla già buona prova di sabato scorso, poi nel finale proveremo a gestire le risorse di squadra nel migliore dei modi".



Lampre-Merida will try to extend the good period


The team will be directed by Maurizio Piovani, supported by doctor Pollastri, masseurs Bolzonaro, Napolitano and Varalli and by mechanics Baron and Romanò.

"The main target is to try to repeat the same good team performance as in Trofeo Laigueglia - sport director Piovani explained - Last Saturday, Cunego, Pietropolli, Ulissi and Durasek showed their condition, so I think they could be competitive in Switzerland too. The new course could be more selective, but if the race won't become so demanding, Ferrari could be protagonist, also considering that he won the race in 2010".

These are Ulissi's aims: "In Laigueglia I performed a very good race, I hope the condition could be so high in Lugano too. I'd like to got a top result".

"I know these roads well and I think that the new course could be selective - Cunego said - I'm really happy to have the chance to test my fit. In the final part of the race, I'll evaluate with my team mates who could be the one of us that could be the most competitive".
 

Comunicato Stampa