LAMPRE MERIDA, rotta verso San Sebastian

Pubblicato il: 28-07-15

La Classica di San Sebastian non è ancora entrata nella bacheca dei trofei della LAMPRE-MERIDA, una delle poche corse a non essersi mai tinta dei colori blu-fucsia-verdi.
Per rompere il tabù, la formazione del team manager Brent Copeland schiererà nella corsa basca, in programma per sabato 1 agosto, una selezione di ampio respiro internazionale composta da Mario Costa, Rui Costa, Koshevoy, Oliveira, Pibernik, Pozzato, Serpa e Valls.
Gli uomini diretti da Mario Scirea rappresenteranno ben sei differenti Paesi (Bielorussia, Colombia, Italia, Portogallo, Slovenia e Spagna) e vestiranno due maglie di campioni nazionali (Rui Costa per il Portogallo e Pibernik per la Slovenia).
E' proprio il rientro di Rui Costa in gara dopo il ritiro dal Tour de France uno dei dati interessanti: il campione lusitano tornerà ad attaccare il dorsale sulla schiena per verificare le proprie sensazioni dopo un periodo di pausa agonistica.
Hanno concluso il Tour de France e sperano di poter sfruttare la condizione fisica maturata sulle strade francesi Oliveira, Pozzato, Serpa e Valls, anche se bisogna tener conto che, per via del caldo intenso, nella Grande Boucle gli atleti hanno corso in condizioni estreme.
Koshevoy e Pibernik hanno pedalato in altura nel Tour of Qinghai Lake e potrebbero essere delle valide pedine, al pari di Mario Costa.

LAMPRE-MERIDA is ready for San Sebastian

LAMPRE-MERIDA has never won the Clasica Ciclista San Sebastian and the team of the manager Brent Copeland would like to paint in blue-fuchsia-green the Basque race.
On Saturday August the 1st, the sport director Mario Scirea will rely on an international selection, made by riders from 6 different Countries (Belarus, Colombia, Italy, Portugal, Slovenia and Spain) and with two national champions (Portugal and Slovenia).
The eight cyclists from Team LAMPRE-MERIDA will be Mario Costa, Rui Costa, Koshevoy, Oliveira, Pibernik, Pozzato, Serpa and Valls.
One of the most important news is the that Rui Costa will be back in races after his withdrawal from the Tour de France: he'll race the Clasica San Sebastian as a test in order to check his conditions.
Oliveira, Pozzato, Serpa and Valls has just completed the Tour de France and they'll try to exploit the fit they gained on the French roads, even if it's important to consider that, because of the heat, in the Grande Boucle the riders faced extreme weather conditions which influenced their physiology.

 

C.S.