La Bardiani-CSF torna al Nord

Pubblicato il: 10-04-17

La Bardiani-CSF torna sulle strade del Nord. Dopo Driedaagse De Panne-Koksijde e Volta Limburg, disputate a fine marzo, il #GreenTeam affronterà mercoledì 12 aprile la Brabantse Pijl, giovedì 13 il Grand Prix de Denain e infine, domenica 16, la Amstel Gold Race, seconda classica della sua stagione.

Il primo appuntamento della tripletta sarà dunque in Belgio su un percorso di 197 km da Leuven a Overijse. Dopo 50 km di “ambientamento” la Brabantse Pijl (UCI 1.HC) si snoderà attraverso ben 26 cotes che metteranno a dura prova il plotone.

Formazione - La selezione del #GreenTeam per la semi-classica belga e per le prove che seguiranno sarà composta da otto corridori: Vincenzo Albanese, Nicola Boem, Enrico Barbin, Giulio Ciccone, Mirco Maestri, Marco Maronese, Lorenzo Rota e Paolo Simion. La direzione tecnica sarà affidata al DS Stefano Zanatta. 

Commento - “Per i nostri giovane si tratta di un’ulteriore e importante occasione di crescita” ha spiegato Zanatta. “Le nostre ambizioni sono quelle quelle di chi, con grinta ed entusiasmo, intende alzare il livello delle proprie prestazioni. Cercheremo ovviamente di ottenere un buon risultato, ma non solo. Ogni corridore è consapevole che deve meritarsi la partecipazione alle corse più importanti del nostro calendario, Giro d’Italia in primis. Vogliamo vedere un approccio convinto e la voglia di onorare al massimo la gara”.

Curiosità - Nelle tre edizioni della Brabantse Pijl disputate dal #GreenTeam brilla il sesto posto di Colbrelli, conquistato nel 2016. Tra gli otto corridori selezionati, quattro saranno i debuttanti: Albanese, Maestri, Maronese e Simion. La media età della squadra è di 24 anni, con Albanese il più giovane (classe 1996) e Boem il più esperto (1989).

Comunicato stampa