Memorial Recchiuti vincono Negro, Fraiegari e Nardecchia

Pubblicato il: 21-03-13

Ancora un successo di partecipanti  in occasione della settima edizione del Memorial Tonino Recchiuti in quel di Lanuvio (Roma). Merito dei 183 partenti che hanno onorato questa importante manifestazione, nonostante il freddo mattutino, sulla distanza di 70 chilometri. È ormai noto l’impegno di Carlo Romani presidente del Team Civita Bike di Lanuvio e di tutto il suo team capeggiato dall’instancabile Sandro Cipriani ripagati dal successo di partecipazione in un circuito ondulato con un finale in salita di 3 chilometri con una pendenza media del 5%.

Nella prima fascia di partenza, dopo alcuni chilometri di studio, è uscito in perfetta solitudine Sergio Zaottini con il vantaggio che oscillava tra i 40 e i 50 secondi.

Per due giri il portacolori della Zama si è messo in evidenza. A metà corsa D’Acuti ha spronato  la sua squadra Ciclomillenium  chiudendo il gap nei confronti del fuggitivo. Rientrata la fuga è stato Cristian Nardecchia a lanciare il contrattacco seguiti presto da Terenzio Carpentieri (Mtb Santa Marinella) e Alessio Forte (Team Terenzi-Pedalando Bike Shop).

I tre di comune accordo sono riusciti a mantenere un discreto margine sul gruppo fin sotto la salita finale che portava nella piazza centrale di Lanuvio. Fasi di controllo che hanno permesso il riavvicinamento di un drappello di corridori composto da Stefano Montini (Nardecchia Team Latina), Roberto Giordano (Asd Carrozzeria Italia), Matteo Cecconi (Team Terenzi Pedalando Bike Shop), Angelo Casagrande (Asd Latina Sport Team 12), Enzo Di Prospero (Asd Zama) e l’instancabile Zaottini.

Cecconi ha forzato l’andatura per tentare l’aggancio, dopodichè è partito Nardecchia staccando i compagni di fuga  presentandosi solitario sotto l’arco d’arrivo, rintuzzando così il ritorno di Cecconi che si è dovuto accontentare della piazza d’onore. Terzo Forte, a seguire Carpentieri, Montini e Di Prospero.

Nella seconda partenza si sono messi subito in luce Giuseppe Schivo (GSC Latinense) e Andrea Gatta (Asd Peloso Team) molto attivi anche Fabrizio Missimei (Asd Carrozzeria Italia), Pierpaolo Amati (Asd Nettuno) e Fernando Di Magno (Asd Carrozzeria Italia). Quando mancavano due giri al termine, Gatta è uscito di forza dal gruppo guadagnando un buon margine di vantaggio e percorrendo due giri in solitudine. All’ultimo giro sfortunatamente sbagliava direzione lasciando la probabile vittoria agli inseguitori. Sullo strappo finale sono emersi successivamente gli scalatori con un pimpante Massimiliano Fraiegari (Nuova Larianese-Astolfi Bike) che si è presentato all’arrivo con un lieve margine su Sergio Urbani (Asd Nettuno), terza piazza per Fabio Deodati (Asd Zama).

Nella terza partenza Bruno Gaviglia (GC Priverno) provava l’attacco alla distanza, il gruppo lo ha lasciato  a bagnomaria per qualche chilometro per poi riassorbirlo. Nella fasi finali della corsa, ha dettato il ritmo Giuseppe Negro (Nuova Larianese-Astolfi Bike) che ha staccato tutti presentandosi solitario all’arrivo applaudito dal folto pubblico presente.  Renzo Di Cosimo (GC Sabaudia)  è giunto secondo, terzo Gianni Gasparotto (Nuova Larianese-Astolfi Bike). Seconda vittoria per Negro, frutto di una buona preparazione. De Negri corridore della società organizzatrice è arrivato quarto davanti a Giovanni Tartaglia (SS Ciclistica Hermada), Diego Cedroni (Center Bike Velletri), Silvio Brunetti (Club Mtb Velletri) e Gaviglia. Nella stessa fascia netta affermazione al femminile di Gabriella Mollari (Ciclotech) davanti all’esperta Elisa Rigon (Redingò Cycling Team) e alla giovane agonista federale Giorgia Fraiegari (Nuova Larianese-Astolfi Bike) che ha preso il via alla manifestazione in qualità di ospite.
Nel dopo gara il plauso dell’amministrazione comunale con il sindaco Luigi Galieti e dall’assessore allo sport Jenny Varesi è stato l’atto finale di una bella manifestazione che, come sempre, ha dato prova di efficienza e di attenzione all'ospitalità, alla cura di ogni minimo particolare oltre a una ricca premiazione con prodotti locali.

Una nota di cronaca da rimarcare è stata sicuramente quella della massiccia presenza di corridori: il Memorial Tonino Recchiuti, anno dopo anno, si sta sempre più ritagliando un posto importante nel panorama delle manifestazioni sportive dei Castelli Romani e questo grazie anche al sostegno dei partner dell’edizione 2013 Recchiuti Costruzioni, Caffè Queens, Wunder Bar, Caffè Bernini, Edil World Srl, Centro Carni Campoleone, Alimentari Mancini, Frutta 2000 e Frutteria da Sante.

 

Comunicato Stampa