Riapertura stadi: si infiamma il dibattito

by Francesco Paris


Inserito il 20/09/2020


Riapertura stadi: si infiamma il dibattito

Da oggi, tutti gli stadi di Serie A, potranno essere aperti sino ad un massimo di mille tifosi. Il pressing effettuato da Veneto, Lombardia, Piemonte e dalla stessa Lega di Serie A ha trovato il supporto del ministro Spadafora."Ci muoveremo con la dovuta cautela - ha spiegato il ministro - per ripartire in sicurezza. A fronte della decisione di alcune Regioni di aprire parzialmente gli impianti, con i colleghi Speranza e Boccia abbiamo deciso, per equità sportiva, di riaprire in tutta Italia. Sarà un test importante in vista del decreto della presidenza del Consiglio. Nei prossimi giorni daremo anche le direttive per i campionati di Serie B e Lega Pro."
Nel frattempo, la decisione di aprire gli stadi ad un massimo di mille persone ha scatenato una scia di polemiche. La Lega di Serie B, attraverso una nota, ha affermato che tale iniziativa è irrazionale. "Non si comprende la ragione delle motivazioni secondo le quali il governo ha dato il via libera all'apertura parziale degli stadi solo in Serie A - spiega la serie cadetta -. I club risulterebbero gravemente penalizzati dal punto di vista economico e della passione dei tifosi, aspetto fondamentale anche per la regolarità del campionato. L'auspicio - conclude la Lega - è che ci possa essere al più presto da parte del governo una decisione uniforme per la serie B e tutti i campionati professionistici con una ratio che preveda in piena sicurezza l'apertura a una percentuale di tifosi come avvenuto in vari sistemi europei."

JUVE - SAMPDORIA, tifosi invitati
Sarà Juventus Sampdoria la prima partita di serie A che vedrà il ritorno degli spettatori allo Stadio. Lo Juventus Stadium, questa sera alle ore 20.45, ospiterà quindi circa mille spettatori. La società bianconerà, per l'occasione e per l'assenza di tempo nel vendere i biglietti, inviterà ad assistere al match gli sponsor.

STIRPE:"Riapertura? Non ci sono le condizioni"
In una intervista al quotidiano Il Messaggero, il presidente del Frosinone Calcio, Maurizio Stirpe, ha cosi espresso il suo parere sulla riapertura degli stadi:"Non ci sono ancora le condizioni per ripartire con gli spettatori negli impianti. In questa fase di crescita dei contagi tale decisione è rischiosa. Credo che bisognerebbe attendere circa un mese dalla riapertura delle scuole per vedere l'evoluzione della situazione sanitaria. Inoltre quali saranno i criteri di decisione per l'ammissione degli spettatori negli Stadi? Questo potrebbe creare un ulteriore motivo di ansia"

LE REGOLE: no a striscioni e bandiere, si a mascherine al chiuso
Le regole che gli spettatori dovranno seguire saranno feree. Se l'impianto è al chiuso la mascherina dovrà essere sempre indossata mentre se lo stadio è all'aperto bisognerà utilizzare la mascherina fino al raggiungimento della propria postazione e per ogni spostamento, deflusso compreso. E' consigliato, per le società sportive, l'adozione di strumenti tecnologici per velocizzare l'ingresso e l'uscita del pubblico in modo da evitare assembramenti. Vietato l'ingresso di striscioni e bandiere. 

Francesco Paris


Anzio batte Sporting Ariccia  

Anzio batte Sporting Ariccia  

Terza vittoria consecutiva per l'Anzio, che al Bruschini regola in rimonta lo Sporting Ariccia nella sesta giornata del girone B di Eccellenza.  LA PARTITA - Pronti, via e lo Sporting...

Comitato Bilaterale tra Unindustria e Sindacati

Comitato Bilaterale tra Unindustria e Sindacati

Il protocollo di intesa per lo sviluppo del territorio pontino post Covid – 19 siglato da Unindustria Latina e dalle segreterie provinciali delle Organizzazioni Sindacali di Cgil, Cisl, Uil e...

Maggio si apre con un tris di gare

Maggio si apre con un tris di gare

Castelfranco Veneto (Tv), 28 aprile 2021 - E' stato un mese di aprile ricco di soddisfazioni per la Zalf Euromobil Désirée Fior: alle recenti vittorie di Alex Tolio e Federico...

Articoli Recenti - Serie A
Tendenze