Celebrazioni ed eventi per i 50 anni della Fondazione Caetani

by Redazione


Inserito il 30/05/2022 - Location: Cisterna di Latina, Oasi di Ninfa


Celebrazioni ed eventi per i 50 anni della Fondazione Caetani

Attività di studio, grandi mostre, importanti restauri, eventi culturali di altissimo livello. E ancora: partnership con prestigiose università italiane ed internazionali, musica, teatro, letteratura. La Fondazione Roffredo Caetani celebra i 50 anni dalla costituzione, sottoscritta dalla principessa Lelia Caetani il 14 luglio 1972, con una serie di eventi organizzati tra il Giardino di Ninfa e il Castello Caetani di Sermoneta che dopo le restrizioni legate alla pandemia tornerà ad avere un ruolo importante per i programmi culturali anche nell’ambito di importanti progetti accademici. 
Cinquanta anni durante i quali la Fondazione Roffredo Caetani ha gestito, mantenuto e valorizzato i beni del nobile Casato, continuando a metterli a disposizione della collettività e trasformando i propri siti in attrattori culturali, in importanti luoghi di studio e di conservazione del patrimonio storico, artistico e naturalistico del territorio della provincia di Latina facendoli diventare, tra le altre cose, attrazioni apprezzate e riconosciute in tutto il mondo.

Tutto questo – spiega Tommaso Agnoni, presidente della Fondazione Roffredo Caetani – è il frutto di un grande lavoro di squadra che è stato portato avanti in questi cinquanta anni rispettando le volontà di Lelia Caetani e, di fatto, della sua famiglia che per secoli ha mostrato una particolare propensione per la conservazione e la valorizzazione dei propri possedimenti, dimostrando un grande ingegno animato dalla passione per la cultura, la storia, la natura. Passione animata al tempo da sentimenti che oggi possiamo senza dubbio definire innovativi. Avremo modo di fare bilanci, anche più accurati nel corso dei nostri eventi di quest’anno; è però importante ribadire che l’indubbio valore dei beni gestiti dalla Fondazione Roffredo Caetani, è frutto della storia della famiglia e della grande intuizione di Lelia Caetani che ha saputo tracciare quelle direttive che sono poi state la spina dorsale della nostra attività di questi cinquanta anni e del grande lavoro svolto da tutti i presidenti e i dirigenti che si sono alternati alla guida di questo organismo”.

LE INIZIATIVE

APPUNTAMENTI CON LA STORIA

Giardino di Ninfa 

Le attività di restauro, una sala “immersiva”. A giugno si terrà l’inaugurazione dei lavori di restauro della sagrestia della Chiesa di San Giovanni realizzati grazie a un cofinanziamento della Regione Lazio. Lo spazio interno ospiterà una sala multimediale dove i visitatori del Giardino di Ninfa, al termine del percorso, potranno “immergersi” realmente nella storia della città grazie ad un cortometraggio che avrà come unica tematica Ninfa e le sue vicende storiche. Una ricostruzione virtuale sviluppata da Archa Srl e dalla Facoltà di Architettura e Restauro de La Sapienza. Il progetto, in collaborazione con la casa editrice Fandango, prevede una serie di iniziative anche di natura editoriale di cui la Fondazione parlerà nel corso di un’apposita conferenza stampa che verrà convocata nel mese di giugno e che prevederà una visita in anteprima degli spazi.

Un convegno internazionale sui giardini storici. La Fondazione Roffredo Caetani ospiterà il 15 settembre un importante incontro sul tema dei giardini storici italiani. Il convegno, dal titolo “Conservazione e fruizione dei Giardini storici: riflessioni ed esperienze. Le linee guida per il restauro dei giardini storici”, vedrà la partecipazione di ospiti nazionali e internazionali di altissimo livello.

Castello Caetani di Sermoneta:

Due giorni di studio, il seminario Aldo Manuzio. Il 16 e 17 giugno la Fondazione Roffredo Caetani ospiterà la quarta edizione dei seminari Aldo Manuzio dal titolo “Viaggiare nel testo, scritture, libri e biblioteche nella storia” organizzati dalla Fondazione con la collaborazione scientifica del Centro di Ricerca Europeo Libro, Editoria, Biblioteca e dell’Università Cattolica di Milano.

Il convegno “Lucrezia Borgia e i Caetani”. La Fondazione Roffredo Caetani nel 50° anniversario della sua nascita intende dare un ulteriore contributo all’approfondimento della storia dei Caetani e del territorio pontino analizzando il complesso rapporto tra la famiglia Caetani e i Borgia. Il prossimo 18 giugno il Castello Caetani ospiterà un convegno a cui prenderanno parte importanti relatori ed esperti.

Mostra-evento dal 19 giugno al 31 ottobre 2022. L’esposizione della spada da parata di Cesare Borgia definita la “Regina delle spade”. Dal 19 giugno la Fondazione Roffredo Caetani, grazie alla collaborazione della Fondazione Camillo Caetani, esporrà la preziosa spada di Cesare Borgia (detta la “Regina delle spade”) attualmente conservata nell’archivio Caetani di via Botteghe Oscure a Roma. La spada – della fine del XV secolo –, la cui realizzazione viene attribuita all’orafo Ercole de’ Fideli, è entrata nelle disponibilità della famiglia Caetani intorno alla seconda metà del 1700. Resterà esposta fino al prossimo 31 ottobre e sarà possibile ammirarla nel normale percorso di visita del Castello con l’acquisto dei ticket di ingresso sul sito https://www.giardinodininfa.eu/collections/castello-caetani-di-sermoneta.

Nell’ambito delle iniziative legate all’esposizione della spada di Cesare Borgia il Castello Caetani ospiterà il prossimo autunno lo spettacolo “Lucrezia” (Installazione elettronica e digitale per attrice) con Melania Maccaferri e a cura di Clemente Pernarella. Un incontro con Lucrezia Borgia, sorella di Cesare Borgia, il famigerato Valentino, donna tra le più celebri e rappresentative personalità del rinascimento italiano.

LE ATTIVITA’ DI STUDIO

Il Castello Caetani di Sermoneta torna ad ospitare, dopo un breve fermo dovuto all’emergenza Covid, le attività di studio sostenute dalla Fondazione Roffredo Caetani.

Le università. A giugno il Castello ospiterà per alcuni giorni due prestigiose università che si alterneranno per eventi di studio e di ricerca: primi ospiti saranno gli studenti e i docenti del Mit di Boston per la tradizionale Summer School, successivamente è atteso l’arrivo degli studenti e dei docenti dell’Università di Monaco. A settembre altro evento di studio con il soggiorno degli studenti e dei docenti dell’Università di Mainz.

I progetti di ricerca. E’ importante ricordare che la Fondazione Roffredo Caetani è partner ed ospita numerosi progetti legati allo studio dell’ecosistema, della valorizzazione energetica, naturalistica e dei cambiamenti climatici. Tra questi: Life Greenchange, Samfix, Echant, Upper, con la partecipazione di numerose università e centri di ricerca europei e con il sostegno dell’Unione Europea.  

GLI EVENTI CULTURALI

Torna la Scuola Holden. Dal 28 giugno al 1 luglio il Giardino di Ninfa tornerà ad essere anche quest’anno luogo di ispirazione nell’ambito dei progetti collegati al Parco Letterario Marguerite Chapin Caetani e grazie alla seconda edizione soggiorno organizzato in partnership con la Scuola Holden di Torino. Un gruppo di studenti della prestigiosa scuola di scrittura diretta da Alessandro Baricco, accompagnati dal professor Andrea Tarabbia (premio Campiello 2019), saranno ospiti per alcuni giorni della Fondazione Roffredo Caetani e potranno restare in giardino per trarre ispirazione e scrivere. I loro lavori verranno letti nel corso di un reading che si svolgerà venerdì 1 luglio dalle ore 17.30 presso il Giardino di Ninfa. L’evento quest’anno è dedicato a Pier Paolo Pasolini. La direzione artistica, come per tutti gli appuntamenti dei Parchi Letterari, è affidata a Clemente Pernarella.

Teatro. E’ stata rinnovata anche quest’anno la partnership con l’Associazione Culturale La Lestra e la compagnia del Teatro Fellini di Pontinia per un cartellone teatrale la cui direzione artistica è curata come sempre da Clemente Pernarella. Primo appuntamento il prossimo 3 luglio con uno spettacolo ed un attore straordinario: “Pasolini, una storia romana”, interpretazione di Massimo Popolizio che intreccia il racconto biografico di Pasolini, dal suo arrivo nella città eterna nei primi anni cinquanta fino alla sua tragica morte nel 1975, con i più celebri testi dell’autore. Musiche eseguite dal vivo al violoncello da Giovanna Fumulari. L’evento rientra nelle iniziative del Parco Letterario Marguerite Chapin Caetani presso il Giardino di Ninfa. Dal 3 al 7 agosto, nell’area eventi all’ingresso del Giardino, ancora spazio per il teatro con lo spettacolo “Aminta” di Torquato Tasso con la regia di Massimiliano Farau.

Musica classica. Confermato il sodalizio con il Campus Internazionale di Musica, che anche quest’anno porta i suoi eventi al Castello Caetani di Sermoneta e al Giardino di Ninfa. La Fondazione Roffredo Caetani ospiterà la 58esima edizione del Festival Pontino di Musica con un ricco programma di appuntamenti nel mese di luglio che permetterà di apprezzare un’ampia varietà di musiche composte dal periodo di Bach fino ai giorni nostri.

Un racconto-concerto. Uno sguardo all’attività dei Caetani e della Fondazione Roffredo Caetani, per la promozione della musica verrà offerto grazie ad un concerto-evento (prima esecuzione assoluta) i cui testi verranno curati da Sandro Cappelletto e le musiche da Marco Scolastra. Le parole e la musica di questo evento racconteranno di come i Caetani prima e la Fondazione poi, abbiano avuto un ruolo di primo piano come mecenati e promotori della musica. Il concerto per pianoforte si terrà nel prossimo mese di luglio.

Jazz. Saranno in tutto sette le serate dedicate al “Ninfa Jazz 2022” con gli eventi organizzati dall’Associazione 52nd jazz di Latina. Gli spettacoli, con inizio alle ore 21, si terranno nello spazio eventi all’ingresso del Giardino. Il programma: 2 luglio “Claudio Filippini Trio” con Claudio Filippini (piano), Luca Bulgarelli (contrabbasso), Evita Polidorio (batteria); 9 luglio “Trio Corrente” (Brasile) con Fabio Torres (piano), Paulo Paulelli (contrabbasso), Edu Ribeiro (batteria); 16 luglio “Benny Benack III with Cannon/Cordisco/Coppola con Benny Benack III (tromba), Daniele Cordisco (chitarra), Gerald Cannon (contrabbasso), Elio Coppola (batteria); 23 luglio “Erasmo Bencivenga Trio plays Beatles” con Erasmo Bencivenga (piano), Nicola Borrelli (contrabbasso), Giorgio Raponi (batteria); 13 agosto “Francesco Bruno Ensemble Onirotree” con Francesco Bruno (chitarra), Silvia Lorenzo (voce), Andrea Colella (contrabbasso), Valerio Vantaggio (batteria); 20 agosto Francesca Tandoi Trio con Francesca Tandoi (piano, voce), Stefano Seni (contrabbasso), Giovanni Campanella (batteria); 27 agosto “Natalino Marchetti & Simone Alessandrini Duo” con Natalino Marchetti (fisarmonica),  Simone Alessandrini (sax soprano).

Redazione


Sostenere il Frosinone: giusto tributo alla lungimiranza di Stirpe

Sostenere il Frosinone: giusto tributo alla lungimiranza di Stirpe

I quasi 14mila tifosi che sono accorsi al Benito Stirpe in occasione del match contro il Cagliari: è questa la degna cornice di pubblico che il Frosinone si merita. La società, in...

Frosinone - Cagliari 2-2

Frosinone - Cagliari 2-2

Un punto guadagnato o due punti persi? Questa è la domanda che attanaglia i tifosi del Frosinone che, questo pomeriggio, sono passati nel giro di 120 secondi dalla gioia di una possibile...

Balata e Tajani contro la violenza sulle donne

Balata e Tajani contro la violenza sulle donne

Continua l'impegno della Lega Serie B nel sociale. Per la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne la serie cadetta ha infatti realizzato un apposito pallone...

Articoli Recenti - Cultura
Torna fra nove mesi: dal 29 in scena al Teatro di Documenti
Torna fra nove mesi: dal 29 in scena al Teatro di Documenti

Due donne cercano di riemergere, di restare a galla, circondate da un mondo che non può capirle. In un grottesco conflitto interiore lanciano...

Leggi
Villa Torlonia: weekend ricco di eventi
Villa Torlonia: weekend ricco di eventi

Domenica 6 novembre, a Roma, ci sarà la possibilità di visitare gratuitamente musei civici, mostre ed alcune aree archeologiche. Per...

Leggi
Ferentino, Michele Placido fa il boom a
Ferentino, Michele Placido fa il boom a "Cinema d'Autore"

Una pellicola intensa, tratta da una storia vera accaduta in Francia a Yssingeaux, che racconta le vite di alcune operaie, con travagliate vicende...

Leggi
Tendenze