Us Acli: Luciano Spalletti riceve il premio Enzo Bearzot

by Redazione


Inserito il 13/04/2023


Us Acli:  Luciano Spalletti riceve  il premio Enzo Bearzot

Napoli, 24 marzo 2023 - Luciano Spalletti ha ricevuto  nella Sala dei Baroni presso il Maschio Angioino di Napoli il prestigioso Premio Nazionale ‘Enzo Bearzot’, giunto alla XII edizione e organizzato dall’Unione Sportiva ACLI con il patrocinio della FIGC. “Enzo Bearzot è stata una fonte di ispirazione per la categoria - ha detto Spalletti - Sento dire che fosse una persona testarda, ma nel suo carattere ci vedo la coerenza di quello che è il suo lavoro e che gli altri pensano di sapere, ma che invece conoscono solo al 50%. Un onore ricevere questo premio”. La cerimonia, diretta da Jacopo Volpi, è stata registrata dalle telecamere di Rai Sport HD e  a consegnare il premio a Spalletti sono stati il Presidente dell’US ACLI, Damiano Lembo, Cinzia Bearzot, figlia dell’ex Ct dell’Italia campione del mondo dell’82, e il presidente del Coni, Giovanni Malagò. Alla cerimonia presenti anche il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, i presidenti della Lega Pro e della Lnd, rispettivamente Matteo Marani e Giancarlo Abete, il vicepresidente dell’AIA, Duccio Baglioni e il presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli.
Spalletti, inoltre, ha devoluto il suo assegno da 5 mila euro alla Fondazione “A voce d’e creature” di Don Luigi Merola.
Ad aprire la cerimonia facendo gli onori di casa, però, è stato il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi. “Giornata bellissima quella di ieri con la Nazionale, Napoli ha dimostrato come il calcio rappresenti un fattore d’aggregazione importante - ha detto il primo cittadino - E cosa dire su Bearzot: quando tutto sembrava andare male, lui ha portato l’Italia a vincere il mondiale. E’ l’esempio dell’Italia, di un condottiero solitario. E' stato un grande esempio di un italiano che ha voluto molto bene alla nazionale. Le sue capacità di fare gruppo sono state straordinarie, perché quando gli italiani sono in difficoltà ce la mettono tutta e tirano fuori il meglio”.
Parole alle quali hanno fatto seguito quelle del presidente dell’Us Acli, Damiano Lembo. “Prima di tutto grazie al Sindaco e alla città di Napoli per averci ospitato. Poi anche quest’anno il Premio Bearzot ha rappresentato al meglio quella che è una delle mission dell’Us Acli, unire lo sport di vertice a quello di base, attraverso la vetrina del mondo del pallone che ha una cassa di risonanza incredibile per fare da traino a quei valori che ci rappresentano come il rispetto, l’inclusione e il benessere psico-fisico della persona. Elementi che devono essere alle radici dell’attività motoria di base per un paese culturalmente migliore e più sportivo. Non possiamo dunque che ringraziare Luciano Spalletti per la scelta di voler portare il calcio e lo sport nelle scuole, lì dove ci giochiamo il futuro del nostro Paese - ha detto Lembo - Grazie a tutti quelli che hanno permesso al premio di arrivare a questo livello di prestigio, alla Rai, alla Figc, al giornalismo sportivo che ci è sempre stato vicino, al Coni come compagno di viaggio, a Sport e Salute e alla dott.ssa Cinzia Bearzot. Il premio nasce per riprendere i valori umani e sociali, usando la vetrina dello sport, in questo caso del calcio, per trasmettere quelli che sono i nostri valori, quelli degli enti di promozione”.
Mentre il presidente del Coni, Giovanni Malagò, si è soffermato sulla crescita del Premio e dell’Us Acli. “Siamo alla dodicesima edizione e quando Damiano Lembo mi ha chiamato per dirmi che sarebbe stato a Napoli ne sono stato felice vedendo i nomi dei premiati. E’ una manifestazione alla quale sono sempre stato presente e che testimonia anche quanto le Acli e l’Us Acli stiano crescendo”.  
Di Spalletti, invece, ha parlato nel suo intervento da palco, il presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli. “Questo premio ci consente di omaggiare una figura sportiva straordinaria del nostro Paese, come Enzo Bearzot, e celebrare un altro tecnico, preparato e vincente, che sta scrivendo la storia del Napoli, come Luciano Spalletti. La consegna del premio Bearzot a Spalletti è un riconoscimento al professionista, all’uomo e al maestro che è dentro e fuori dal campo - ha spiegato Cozzoli - In più di un’occasione lo abbiamo sentito riprendere alcuni ragazzi in attesa degli autografi, ricordandogli l’importanza della scuola, dello studio e della cultura. Anche questi sono i messaggi che il calcio e lo sport devono affermare ogni giorno”.
Nella Sala dei Baroni, tra la standing ovation dei presenti, è stato anche consegnato un premio speciale alla carriera al campione di Coppa Davis del ‘76, Nicola Pietrangeli. “Prima di tutto è un onore essere qui. Pensavo di essere premiato per la mia carriera di calciatore, Malagò sapeva che ero bravo...(ride, ndr). Scherzi a parte sono felice che il premio si svolga qui perché a Napoli c'è stata la mia prima trasferta da tennista”, ha commentato Pietrangeli.
Titoli di coda per il premio alla memoria di Stefano Farina, l’arbitro scomparso il 23 maggio del 2017. L’AIA ha indicato in Daniele Doveri di Roma 1, l’assegnatario del riconoscimento, “per essersi distinto nella stagione sportiva in corso”. A ritirare il premio, però, è stato Fabio Maresca di Napoli, a causa degli impegni internazionali UEFA che non ha permesso a Doveri di poter essere presente. Con Maresca anche il vicepresidente AIA Duccio Baglioni.
La motivazione con cui la giuria ha deciso di premiare Luciano Spalletti:
Convinto assertore del valore del gruppo nel raggiungimento dei risultati e allo stesso tempo tecnico capace di esaltare le qualità dei singoli, come dimostra anche questa  splendida e per certi versi inaspettata stagione del suo Napoli, Luciano Spalletti da molti anni e su molte piazze calcistiche riesce a coniugare bel gioco e vittorie. Virtù, questa, che lo accomuna ad Enzo Bearzot, come pure l'attitudine all'insegnamento: in campo, dove questa capacità didattica innesca spesso prestazioni scintillanti delle sue squadre,  e fuori. Certe sue recenti "lezioni" a piccoli fan partenopei che avevano marinato la scuola per andare a seguire gli allenamenti del Napoli infatti sarebbero piaciute tanto al ct del mondiale '82 ed hanno esaltato sul web migliaia di tifosi, pardon, genitori, riaffermando il valore educativo dello sport anche quando è vissuto al massimo livello”.
La motivazione con cui la giuria ha deciso di premiare Nicola Pietrangeli:
Il più grande tennista italiano di sempre arriva alla soglia dei 90 anni anche con la soddisfazione di aver vinto da allenatore - o come si diceva un tempo "capitano non giocatore" - il suo mondiale, portando in Italia nonostante le polemiche ed i venti contrari la famosa coppa Davis del 1976. Uomo dai tanti talenti, Pietrangeli ha sempre intrecciato la sua vita con il mondo del calcio allenandosi per anni e con buoni risultati con la Lazio e la Roma. Soprattutto, nell'alternare le palle da tennis al pallone ha piazzato nei primi anni Cinquanta un colpo vincente, inventando con un gruppo di amici il calcetto e regalando così meritoriamente un'opportunità di fare squadra e sport a generazioni di appassionati dopolavoristi italiani”.
Giuria Premio Bearzot
Gabriele Gravina (presidente Figc e Giuria); Piercarlo Presutti (capo redattore Ansa sport nazionale e coordinatore premio); Giancarlo Abete (presidente Lnd); Roberto Coramusi (responsabile relazioni esterne e istituzionali Figc); Goffredo De Marchis (capo ufficio stampa Sport e Salute S.p.A.), Danilo di Tommaso (responsabile ufficio Coni nazionale - comunicazione e rapporti con i media); Damiano Lembo (Presidente Nazionale Us Acli); Emiliano Manfredonia (presidente nazionale Acli); Matteo Marani (presidente Lega Pro); Antonio Meola (vicepresidente vicario nazionale Us Acli e segretario di giuria).

Albo d’oro:
2023 - Luciano Spalletti
2022 - Roberto De Zerbi
2020 - Paolo Rossi
2019 - Roberto Mancini
2018 - Eusebio Di Francesco
2017 - Maurizio Sarri
2016 - Claudio Ranieri
2015 - Massimiliano Allegri
2014 - Carlo Ancelotti
2013 - Vincenzo Montella
2012 - Walter Mazzarri
2011 - Cesare Prandelli

 

Redazione


Latina: studenti tedeschi progetto Erasmus ricevuti dal Sindaco

Latina: studenti tedeschi progetto Erasmus ricevuti dal Sindaco

Questa mattina il Sindaco di Latina Matilde Celentano e il consigliere comunale Dino Iavarone hanno ricevuto in aula consiliare i ragazzi coinvolti nel progetto Erasmus con la scuola Vittorio Veneto...

Giro d'Abruzzo  seconda tappa

Giro d'Abruzzo seconda tappa

Domenico Pozzovivo conquista la sesta posizione nella seconda tappa del Giro d'Abruzzo. Il lucano ha tenuto la ruota dei migliori giocandosi un posto sul podio nella volata ristretta. Il...

San Vendemiano Cycling Team - il 28 aprile sfida mondiale per gli juniores

San Vendemiano Cycling Team - il 28 aprile sfida mondiale per gli juniores

San Vendemiano (TV), 10 Aprile 2024 - Il Giro di Primavera di San Vendemiano (Tv) giunge quest'anno alla tredicesima edizione e, la corsa riservata agli Juniores, che si correrà Domenica...

Articoli Recenti - Cronaca
Latina: studenti tedeschi progetto Erasmus ricevuti dal Sindaco
Latina: studenti tedeschi progetto Erasmus ricevuti dal Sindaco

Questa mattina il Sindaco di Latina Matilde Celentano e il consigliere comunale Dino Iavarone hanno ricevuto in aula consiliare i ragazzi coinvolti...

Leggi
Frosinone - celebrazione dei 172 Anni della Fondazione della Polizia di Stato
Frosinone - celebrazione dei 172 Anni della Fondazione della Polizia di Stato

Il Presidente del Consiglio della provincia di Frosinone, Gianluca Quadrini, insieme al Presidente, Luca di Stefano, hanno preso parte, con grande...

Leggi
Ferentino - Incontro
Ferentino - Incontro "Sport Oltre le Barriere"

Il Presidente del Consiglio della Provincia di Frosinone, Gianluca Quadrini ha partecipato con grande interesse ed intervenendo all'incontro dal...

Leggi
Tendenze