Vinitaly 2013, mietono successi vini ed oli pontini

Pubblicato il: 10-04-13

I vini e gli oli della provincia di Latina sono i protagonisti della edizione 2013 del Vinitaly, nell’ambito dei numerosi premi assegnati alla Regione Lazio.
Ben 12 su 18 premi assegnati ai vini laziali, sono quelli che hanno conseguito le aziende della provincia di Latina, tra i quali un anche una medaglia di bronzo per i bianchi 2011 che va all’IGT Chardonnay 2011 della Cantina Casale del Giglio.
11 le Gran Menzioni assegnate alle aziende pontine per i vini rossi, bianchi, spumanti secchi e dolci.
Questi i premi:
Vini bianchi: IGP Sauvignon “Vigne del Borgo” 2011 Villa Gianna; “Petit Manseng” 2011 Casale del Giglio; Sauvignon 2011 Casale del Giglio; Oppidum 2011 DOC secco Cantine Sant’Andrea.
Vini Rossi: IGT Syrah “Syranto” 2010 Cantine Lupo; IGT Cabernet Sauvignon 2009 Casale del Giglio; Madreselva 2009 Casale del Giglio; Mater Matuta 2009 Casale del Giglio.
Vini bianchi e rosati secchi e semi secchi: Circeo Doc Bianco frizzante “Riflessi” 2011 Cantine Sant’Andrea.
Vini spumanti: IGT spumante brut rosato “Riflessi” 2011 Cantina Sant’Andrea; IGT spumante dolce “Templum” 2011 Cantina Sant’Andrea.
Bianchi elaborati in barrique: Lazio IGT bianco “Antinoo” 2009 Casale del Giglio.
Anche per l’olio di oliva, che rappresenta uno dei simboli più noti del made in Italy agroalimentare, la provincia di Latina ha ottenuto grandi risultati con l’Azienda Agricola Alfredo Cetrone alla quale è stato assegnato il Premio Internazionale SOL d’Oro, oltreché con l’Azienda Piscoianni, alla quale va il Sol d’Argento, entrambe per la categoria “monovarietale”.
Qualità, storia, rapporti col territorio d’origine, sono alcuni dei principali punti di forza dell’olio di oliva.
Segno di volontà da parte dei produttori pontini di mettersi sempre più in gioco in un settore che anno dopo anno dimostra le sue straordinarie potenzialità anche sui mercati esteri, è rappresentato dai numerosi riconoscimenti che le aziende della provincia di Latina hanno ottenuto dal Gambero Rosso nella Selezione Oli d’Italia 2013.
Vanno infatti le “Tre Foglie” Gambero Rosso alle seguenti aziende: Alfredo Cetrone, La Tenuta dei Ricordi, Paola Orsini, La Valle dell’Usignolo, Impero Maggiarra, Cincinnato, Lucia Iannotta, Filomena Coletta, Mandrarita, Frantoio Cioccolini, Giorgio Maselli, Tomei, Francesco Saverio Biancheri, Luigi Appetito.
Anche il Premio Miglior Performance Territoriale, istituito per la prima volta quest’anno, va alla Regione Lazio, per premiare una zona specifica fatta di cultivar autoctone e di produttori che le valorizzano. Il premio, in particolare, va alla DOP Colline Pontine Cultivar “Itrana”, tipica del territorio della provincia di Latina, di cui rappresenta circa il 70% degli olivi coltivati.
L’Assessore all’Agricoltura della Provincia di Latina Dott. Enrico Tiero,  ha fatto visita alle aziende pontine presenti alla manifestazione, accogliendo con viva soddisfazione i tanti premi conferiti alle stesse e rimarcando al contempo la necessità di rafforzare la collaborazione tra le istituzioni ed il mondo produttivo affinché siano ulteriormente migliorate le performance del settore enogastronomico del territorio pontino, che rappresenta una cospicua parte dell’intera economia provinciale. Analoga soddisfazione ha espresso il neo Assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Ricci che come Tiero ha fatto visita agli operatori pontini e allo stand della Regione Lazio.
 Dal canto suo, L’Assessore Tiero  ha ricordato inoltre iniziative messe in atto dalla Provincia per promuovere e valorizzare il settore agricolo, ed in particolare le filiere del vino e dell’olio, l’adesione al Comitato Promotore della Strada del Vino, le numerose manifestazioni fieristiche finalizzate a far conoscere la realtà produttiva territoriale, la compartecipazione al concorso provinciale “L’Olio delle Colline” . In questi giorni, infine,  la Provincia si è fatta promotrice di incontri, convocati in seno al Tavolo Verde, per accelerare le procedure in atto presso il Ministero per portare a compimento l’iter per il riconoscimento DOP Oliva di Gaeta, che andrebbe a completare il marchio di qualità europeo dell’Olio Extravergine di Oliva Colline Pontine DOP, entrambe ottenute dalla cultivar Itrana.

Comunicato Stampa