Frosinone, concerto di Natale del pianista Camillo Savone

Pubblicato il: 07-12-16

Sabato 17 dicembre 2016 alle ore 18:30 nella Cattedrale di S. Maria a Frosinone si terrà un concerto di Natale del pianista Camillo Savone.
“Si tratta di un concerto pianistico totalmente basato sull’improvvisazione e la rielaborazione personale delle più note melodie natalizie, a partire dagli spirituals fino ad oggi, insieme a mie pagine originali di musica sacra edite molti anni fa. Non è un concerto tradizionale ma un progetto che propone un momento alto di ascolto emotivamente unico, cercando “musica inaudita” cioè mai ascoltata prima in questa forma e mai duplicabile dal vivo il giorno dopo. Il concerto per me, nell’era di internet e con questa valanga di suono ovunque e a ogni ora, deve essere anzitutto un’oasi dove ritrovare se stessi, un’occasione unica per cui valga la pena spostarsi e divergere dal quotidiano affare, per risuonare insieme, pubblico e pianista, su percorsi ogni volta ignoti e scaturiti proprio a causa di questo incontro. Un concerto di tutti, pianista e pubblico insieme.
Tra qualche settimana"
afferma Camillo Savone”  saranno cinquant’anni che studio, ascolto, e suono ogni giorno, per me è un traguardo importante e spero lo sia anche per il pubblico.”   
Camillo Savone ha iniziato a suonare a cinque anni studiando privatamente fisarmonica, chitarra, basso e altri strumenti. A dieci anni entra al Conservatorio Licinio Refice di Frosinone appena nato dove si diploma in Pianoforte col massimo dei voti, in Didattica e dove studia Musica jazz, Composizione, Direzione di coro. Si perfeziona poi con grandi interpreti italiani e stranieri e intraprende una carriera concertistica vivace e variegata fino al 1991, in Europa e Russia. Ha suonato più volte davanti a Papa Giovanni Paolo II, proponendo anche sue composizioni, e a Capi di Stato e di Governo.  Per la sua attività è premiato più volte con riconoscimenti in Italia e all’estero. Per decenni si è dedicato all’insegnamento e alla didattica: è stato fondatore e direttore per sedici anni della Scuola Comunale di Musica di Ceccano e del Coro civico polifonico, tenendo decine di concerti e diffondendo il suo progetto didattico. Ha fondato e diretto per i primi anni, altre scuole civiche e ha formato docenti nella didattica di base. Giornalista pubblicista dal 1991, ha scritto per anni su quotidiani, periodici e per diversi editori italiani specializzati, occupandosi di spettacolo, critica e politiche culturali. Insegna da trent’anni Pianoforte nella Scuola ad Indirizzo Musicale. Con la piena maturità, e un bagaglio di esperienze lontane da mode e tendenze, torna al pianoforte ma lo fa a modo suo, seguendo uno stile cui sente di appartenere.  Il progetto di “musica inaudita” vuole coinvolgere l’ascoltatore nell’esperienza emotiva e primordiale del Suono, quel Suono che è l'essenza stessa della Musica ma che viene sempre più spesso sacrificato al “sound” della musica commerciale di consumo".

Comunicato Stampa