General Store, progetto innovativo per il 2022

by Comunicato stampa


Inserito il 16/12/2021


General Store,  progetto innovativo per il 2022

Domegliara (Vr), 15 dicembre 2021 - Una grandissima donna, Anna Eleanor Roosevelt, disse che “il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni”. Il ciclismo si nutre e si alimenta, da sempre, di sogni: senza, non ci sarebbero stati record incredibili, imprese epiche e "cavalcate" eroiche che hanno infiammato i cuori e le strade di tutti i tempi.
Raggiunti traguardi importanti e raccolte moltissime soddisfazioni in tanti anni di attività agonistica, la General Store vuole continuare a sognare facendosi promotrice di un progetto innovativo che, nel 2022, realizzerà in Veneto e nel veronese un "sodalizio sportivo" in grado di riunire differenti realtà ciclistiche, attive in tutte le categorie giovanili (dai Giovanissimi agli Under23), in una sorta di "grande famiglia" delle due ruote.
Questo progetto, nato dalla passione e dalla lungimiranza del Presidente della General Store-Essegibi-F.lli Curia Diego Beghini, parte dal desiderio di valorizzare i giovani ciclisti locali e di offrire loro la possibilità di "vivere la bicicletta" (e, di conseguenza, il percorso sportivo che, un giorno, potrebbe condurli ai più alti livelli) in modo sano, etico, educativo e proficuo in un ambiente "famigliare", in cui possano esprimere appieno la loro personalità e formarsi anche come essere umani, oltre che come sportivi. L’intento verrà perseguito anche attraverso un supporto materiale alle Società che li accompagneranno, step-by-step, verso il “futuro”.
Per usare una metafora alpinistica, della "cordata" guidata idealmente da General Store faranno parte US Ausonia CSI Pescantina (da Giovanissimi a Juniores), Pedale Scaligero (JR e Under23) e Luc Bovolone (Esordienti, Allievi, Giovanissimi).
"Il periodo storico che stiamo vivendo ha fatto emergere con ancora più vigore la necessità di salvaguardare e 'proteggere' i nostri giovani," ha detto Beghini. "Lo sport è una bellissima 'scuola di vita' ma non possiamo dimenticarci che, spesso, i nostri 'campioni' sono bambini o ragazzini di pochi anni. Il nostro dovere è quello di offrire loro la certezza di poter vivere la bicicletta con serenità: con l'impegno che, più si avanza di categoria, è ovviamente richiesto, ma senza pressioni eccessive o stress immotivato. L'idea è quella di realizzare una sorta di 'vivaio' a larga scala, ricalcando quello che già viene fatto nel calcio, dove tantissime squadre prestigiose hanno le loro 'cantere'. L'obiettivo sarà guardare oltre e dare ai nostri ragazzi veronesi tutte le chances che meritano per emergere in questo sport, coprendo tutte le categorie; a partire dai più piccoli per arrivare fino ai prof, in una sorta di 'fil rouge' che unirà le Società. Ci proviamo! Cerchiamo di fare qualcosa di diverso, che non ha mai fatto nessuno."
L'idea è stata accolta con entusiasmo dalle tre Società, come spiegato dai rispettivi Dirigenti:
“Noi, come Società, abbiamo dai giovanissimi, fino agli Juniores. Cercavamo un vivaio per dare ai corridori uno spiraglio in più. Una sicurezza, senza dover vincere a tutti i costi. Pescantina e Domegliara sono vicine, geograficamente parlando; sarà molto bello esserlo anche sportivamente. L’obiettivo di questo sodalizio lo sposiamo in toto, in quanto anche per noi è fondamentale riuscire a dare ancora più futuro ai ragazzi e farli crescere senza stress”, ha detto Nicola Chesini, Presidente della US Ausonia CSI Pescantina.
“Noi possiamo vantare 76 anni di storia, essendo nati nel 1945. Quella che vivremo è una cosa sicuramente ottima. Dal mio punto di vista avere una squadra più organizzata e di un altro livello, quale è General Store-Essegibi-F.lli Curia, con cui collaborare sarà veramente proficuo per noi. Ci aiuterà anche a ‘tendere la mano’ a giovani che hanno bisogno di un’opportunità. Dopo quello che anche il ciclismo ha patito a causa dell’emergenza sanitaria credo sia giusto organizzarsi e realizzare qualcosa di nuovo, concreto. E’ stato un grande piacere essere stati coinvolti in questo gruppo, che ci fa sperare di poter veramente creare qualcosa di differente!” Ha spiegato Stefano Mattiolo, Team Manager del Pedale Scaligero.
“Non possiamo che essere felici per questo progetto. Il nostro Team quest’anno festeggia 25 anni di attività e sappiamo bene cosa vuol dire lavorare con ragazzi molto giovani. Sapere di avere un sostegno sia da parte della persona di Diego Beghini che della General Store ci permette di essere molto ottimisti, soprattutto nell’ottica di dare un futuro agli atleti. L’idea è ambiziosa; Diego sta ereditando l’esperienza del padre, sostenendo una categoria importante come quella degli U23, che traghetta i corridori verso i prof. Ha deciso di guardare veramente molto oltre e di dare corpo a un progetto più ampio, che dà la possibilità a un ragazzo, ma anche alla sua famiglia, di sapere dove potrà andare. Questa sinergia ci permetterà di accompagnare i nostri ragazzi nel loro cammino non solo selezionandoli in base alle qualità tecniche, ma anche per quelle umane. Potremo ‘aiutare’ ragazzi di buona volontà, offrendo loro la possibilità di esprimersi come meglio riescono e poter, comunque, ambire ad arrivare tra gli Under 23 con serenità. Quando sei un ragazzino devi avere la serenità di scoprirti giorno dopo giorno e di capire se il ciclismo potrà essere anche un lavoro. Non si trascura l’impegno, ma li si rende pronti a diventare uomini e, anche se non sfonderanno nel ciclismo, avranno in eredità dall’esperienza un bel bagaglio umano. Alcune Società storiche stavano soffrendo, Diego sta tentando di sostenere in tutti i modi questo settore per poi dare un futuro ai ragazzi. E’ una cosa nuova a Verona. Una cosa che dà orgoglio a noi e alle famiglie una continuità. La gente deve appassionarsi. Noi abbiamo un vivaio di circa 70 ragazzi. Quando Diego ci ha fatto questa proposta, ci siamo entusiasmati. E’ raro che chi è nella sua posizione guardi verso il basso. Lui anche in momenti difficili ha avuto la volontà e il coraggio di provare a fare qualcosa”, ha detto Luc Scapini, Presidente della Luc Bovolone.
 

Comunicato stampa


Ferentino, Michele Placido fa il boom a

Ferentino, Michele Placido fa il boom a "Cinema d'Autore"

Una pellicola intensa, tratta da una storia vera accaduta in Francia a Yssingeaux, che racconta le vite di alcune operaie, con travagliate vicende personali, che simboleggiano le difficoltà...

Ferentino, Haber conquista la platea con la sua sferzante ironia

Ferentino, Haber conquista la platea con la sua sferzante ironia

Un’altra serata di grande successo quella che ha visto, in località Rotonda, il secondo dei tre appuntamenti della rassegna ‘Cinema d’autore’, con la partecipazione...

 Ferentino:

 Ferentino: "Cinema d'Autore" prima serata un successo

 L’estate 2022 di Ferentino continua a sorprendere, piacere e a fare il pieno di pubblico in tutte le meravigliose location scelte per le iniziative e gli appuntamenti che la stanno...

Articoli Recenti - Strada
Nardecchia all'assalto del D+1000
Nardecchia all'assalto del D+1000

Pensate allo scenario mozzafiato delle Dolomiti e andate in provincia di Belluno, tra Selva di Cadore e Cortina d’Ampezzo. Qui a 2.236 metri di...

Leggi
 Riccardo Lucca solitario nell'incanto della Riviera del Conero
 Riccardo Lucca solitario nell'incanto della Riviera del Conero

Sirolo (An), 7 giugno 2022 - La quarta tappa di Adriatica Ionica Race, andata in scena quest'oggi sulla distanza dei 164,5 chilometri da Fano...

Leggi
Domenica 29 maggio 2022 si corre il
Domenica 29 maggio 2022 si corre il "10° Trofeo Città di Ferentino

Si apre la stagione delle gare organizzate e promosse dalla Velosport Ferentino nel territorio di Ferentino, tutte dedicate alle varie categorie...

Leggi
Tendenze