Pozzovivo, assolo sul Passo Maniva

Pubblicato il: 24-07-10

«A 10 km dall'arrivo, appena iniziata la salita, ho pensato che la miglior difesa a volte è l'attacco, e così ho fatto». Pozzovivo ha regalato oggi sul Passo Maniva una bella pagina di ciclismo, con l'attacco del leader della corsa nel suo terreno prediletto, la salita, senza troppi tatticismi né calcoli: «La squadra ha fatto un lavoro enorme, quest'oggi - spiega il lucano - ed il miglior modo per ripagarli era vincere di nuovo. Una vittoria che dedico a mia mamma; le avevo dedicato forse troppo frettolosamente la vittoria di due giorni fa, ma il suo compleanno è oggi e quindi la dedica è di nuovo per lei».Pozzovivo ha dato 53 e 54 secondi ai primi due inseguitori, l'irlandese Martin ed il bresciano Possoni, con quest'ultimo che si porta al 2° posto della classifica generale con un distacco di 1'50" dal capitano della Colnago-Csf Inox, mentre il terzo - lo stesso Martin - è a 2'39".«La squadra ha fatto un lavorone per tutto il giorno - è la visione del ds Roberto Reverberi - tenendo la fuga di giornata sempre intorno ai tre minuti e riprendendo i battistrada ai piedi della salita. Dopo un km di andatura di Contoli e Canuti, Pozzovivo è partito facendo il vuoto. Ha guadagnato sempre gradualmente, ottenendo una bellissima vittoria che ci rende molto felici».

Comunicato Stampa