Chiarini trionfa al Matteotti

Pubblicato il: 01-08-10

Una settimana dopo la vittoria al Brixia Tour con Roberto Ferrari, la De Rosa Stac Plastic festeggia un altro successo. Ad esultare è Riccardo Chiarini vincitore del Trofeo Matteotti, precedendo Leonardo Bertagnolli (Androni Diquigiovanni) e Miguel Angel Rubiano (Meridiana). Molto soddisfatto dopo la corsa, Chiarini alla sua prima vittoria da professionista, commenta: "Sono stato sempre nelle prime posizioni del gruppo. Nei primi giri sono entrato sempre nelle azioni più importanti, poi nel penultimo giro si è rotto il gruppo con un ventina di corridori. Mentre nell’ultimo giro di salita siamo rimasti in quattro atleti per lo sprint finale. Oggi correvamo senza capitano, ognuno libero di fare la propria corsa. Nel finale ero davanti, e me la sono giocata. Dopo il Brixia ero convinto di stare molto bene, di vincere non ero sicuro però ci speravo". A dedicare la vittoria, Chiarini non esita e molto emozionato dichiara – " Una dedica speciale alla mia famiglia che mi segue sempre en tutte le corse, mi sono stati sempre vicini sia nei momenti più bui e grigi che in quelli più belli, quindi va a loro". QUI CSF INOX --- Battuto in volata, lo scalatore lucano ha tentato la carta della volata lunga ai 300 metri: un'azione che non ha avuto fortuna, anche per colpa del vento contrario, visto che la volata di Chiarini, Bertagnolli e Rubiano ha relegato il capitano della Colnago-Csf Inox al 4° posto: «Al penultimo giro ho fatto la selezione su Montesilvano ed in gruppo siamo rimasti in 19. Poi durante l'ultimo giro ho accelerato verso Pescara Colli e siamo rimasti in 3, poi anche quando si è accodato Chiarini ho continuato a tirare dritto senza preoccuparmi di ciò che successe dietro. L'ultimo passaggio a Montesilvano era troppo breve per causare ancora distacchi, poi in volata ho provato ai 300 metri, ma eravamo controvento e Rubiano mi è venuto subito a prendere. Faccio un plauso anche ai miei compagni, molto abili ad entrare nelle prime azioni di giornata consentendomi di restare coperto fino ai chilometri finali».

Comunicato Stampa