Cavendish torna al successo in Oman

Pubblicato il: 21-02-11

AKHDHAR (OMAN) – Ultima volata e primo successo di Mark Cavendish del 2011. Lo sprinter Inglese ha battuto il velocista Russo Galimzyanov e il veronese – prodigio di questo inizio 2011, Andrea Guardini. “Abbiamo tirato tutto il giorno insieme alla HTC – spiega Luca Scinto dopo la tappa – e peccato che all'ultimo chilometro Guardini non sia riuscito a prendere la ruota di Gatto, lo avrebbe portato più avanti. Ha fatto comunque un'ottima volata Andrea, e un terzo posto visti i velocisti che ci sono, è un risultato eccellente che fa capire quante capacità abbia questo ragazzo”. Con la Sultan Qaboos University - Jabal al Akhdhar si è dunque concluso il Giro di Oman, vinto da Gesink su Boasson Hagen; terzo il Campione Italiano Giovanni Visconti, che rientra in Italia forte di un ottimo lavoro svolto in vista delle corse di Marzo. Soddisfatto della trasferta anche Patrick Sinkewitz, spesso nelle fasi calde di corsa quando la strada si è impennata, e 9° della classifica generale finale.

QUI LAMPRE --- Ha provato fino alla fine a cogliere un risultato di prestigio andando all'attacco, colpo però non riuscito. Nonostante la generosità mostrata durante tutto il Tour de Qatar, infatti, Dmytro Krivtsov (foto) Dmytro Krivtsovnon ha concretizzato i suoi tentativi di fuga, l'ultimo dei quali proprio nella tappa conclusiva della corsa araba, la Qurayyat-Mattrah Seafront di 157 km.
L'ucraino della Lampre-ISD ha condotto la corsa assieme ad altri 4 atleti sin dai primi chilometri, con un vantaggio massimo di 4' minuti sul gruppo, vedendo neutralizzata la propria azione a soli 4000 metri dal traguardo.
L'epilogo della corsa è stata un volata di gruppo vinta da Cavendish, mentre i meccanismi della Lampre-ISD hanno subito un intoppo a causa della caduta di Bole e Kondrut occorsa a 3 km dall'arrivo, incidente che non ha causato conseguenze fisiche per i due atleti blu-fucsia ma che ha frazionato il gruppo in diversi tronconi.
Classifica generale vinta da Gesink, il migliore della Lampre-ISD è Hondo(21° a 6'59"), mentre Malori è sceso al 31° posto dato che è rimasto attardato nel finale.

ORDINE D'ARRIVO
1 Mark Cavendish (GBr) HTC-Highroad 3:39:58  
2 Denis Galimzyanov (Rus) Katusha Team  
3 Andrea Guardini (Ita) Farnese Vini - Neri Sottoli  
4 Matteo Pelucchi (Ita) Geox-TMC  
5 Francesco Chicchi (Ita) Quickstep Cycling Team  
6 Thor Hushovd (Nor) Team Garmin-Cervelo  
7 Pieter Ghyllebert (Bel) An Post - Sean Kelly  
8 Nacer Bouhanni (Fra) FDJ  
9 Stijn Neirynck (Bel) Topsport Vlaanderen - Mercator  
10 Theo Bos (Ned) Rabobank Cycling Team

CLASSIFICA GENERALE FINALE
1 Robert Gesink (Ned) Rabobank Cycling Team 20:24:36  
2 Edvald Boasson Hagen (Nor) Sky Procycling 0:01:13  
3 Giovanni Visconti (Ita) Farnese Vini - Neri Sottoli 0:01:19  
4 Michael Albasini (Swi) HTC-Highroad 0:01:52  
5 Christian Vande Velde (USA) Team Garmin-Cervelo 0:02:04  
6 Fabian Cancellara (Swi) Leopard Trek 0:02:11  
7 Dries Devenyns (Bel) Quickstep Cycling Team 0:02:13  
8 Maxime Monfort (Bel) Leopard Trek 0:02:19  
9 Patrik Sinkewitz (Ger) Farnese Vini - Neri Sottoli 0:02:51  
10 Juan Antonio Flecha Giannoni (Spa) Sky Procycling 0:03:03

Comunicato Stampa