Tour de France, le formazioni dei maggiori team

Pubblicato il: 28-06-11

Il Tour de France è alle porte, vediamo quali saranno gli atleti dei vari team che prenderanno parte alla Corsa Francese.
QUI LAMPRE --- La Lampre-ISD ha scelto i nove corridori ritenuti maggiormente meritevoli di far parte della squadra blu-fucsia per il Tour de France 2011.
Saranno diretti dal duo Maini-Lerici i seguenti atleti:
Leonardo Bertagnolli: 33 anni, Italia. 15 vittorie in carriera, 1 partecipazione al Tour de France.
Grega Bole: 26 anni, Slovenia. 11 vittorie in carriera, 1 partecipazione al Tour de France. Campione sloveno in linea in carica.
Matteo Bono: 27 anni, Italia. 2 vittorie in carriera, 1 partecipazione al Tour de France.
Damiano Cunego: 29 anni, Italia. 45 vittorie in carriera, 3 partecipazioni al Tour de France con 1 vittoria nella classifica dei giovani.
Danilo Hondo: 37 anni, Germania. 63 vittorie in carriera, 3 partecipazioni al Tour de France.
Denys Kostyuk: 29 anni, Ucraina. 3 vittorie in carriera, esordiente al Tour de France.
David Loosli: 31 anni, Svizzera. 1 vittoria in carriera, 3 partecipazioni al Tour de France.
Adriano Malori: 23 anni, Italia. 2 vittoria in carriera, 1 partecipazione al Tour de France. Campione italiano a cronometro in carica.
Alessandro Petacchi: 37 anni, Italia. 180 vittorie in carriera, 3 partecipazione al Tour de France con 6 vittorie di tappa e 1 successo nella classifica a punti.Team Lampre
Come riserve sono stati selezionati  Krivtsov e Kashechkin.
Nello staff della Lampre-ISD, oltre ai direttori sportivi Maini e Lerici, opereranno lo sport manager Damiani, i dottori Beltemacchi e De Grandi, i meccanici Baron, Bortoluzzo, Kunchenko e Pengo, i massaggiatori Borgognoni, Capelli, Inselvini, Napolitano e Padlo, l’autista Bozzolo e i responsabili dell’ufficio stampa Appiani e Carlo Saronni.

QUI LIQUIGAS --- «Ci aspetta un mese di fuoco ma la nostra voglia di fare sarà più grande di qualsiasi difficoltà». Con queste parole Roberto Amadio, team manager della Liquigas-Cannondale, lancia oggi la sfida in vista del Tour de France che prenderà il via sabato 2 luglio.
«Mi aspetto una squadra tosta e grintosa» prosegue Amadio «determinata a interpretare da protagonista una delle corse più importanti al mondo: questo è il ruolo che la Liquigas-Cannondale può, e deve, rivestire. Gli obiettivi sono noti: onorare la corsa giorno dopo giorno e puntare al miglior risultato possibile in classifica generale. Un capitano come Ivan Basso ci permette di guardare al podio e alla maglia gialla con grandi ambizioni. Contador e Andy Schleck si sono dimostrati i più forti, ma l’esperienza e la classe di Ivan non sono da meno. Finora, causa problemi fisici e infortuni, non è riuscito a esprimersi ai massimi livelli. Al Tour, però, sono convinto che sia lui che i compagni ci regaleranno una performance di grande spessore».Liquigas
Il ruolo di capitano e leader della squadra, dunque, sarà ricoperto da Ivan Basso. Stefano Zanatta e Dario Mariuzzo, i due direttori sportivi che guideranno la formazione, hanno scelto di affiancargli otto compagni in grado di supportarlo in tutte le fasi della corsa e, se ci fosse l’opportunità, di competere per una vittoria di giornata: gli italiani Daniel Oss, Alessandro Vanotti, Paolo Longo Borghini e Fabio Sabatini; il trio polacco composto da Sylwester Szmyd, Maciej Bodnar e Maciej Paterski; il giovane sloveno Kristijan Koren.
«Per correre un Tour de France serve forza atletica e grande spirito di sacrificio» afferma Zanatta. «Proprio per questo abbiamo allestito un gruppo di corridori dotati di ottima condizione, pronti a tirare fuori il massimo ogni giorno sia per supportare Basso sia per lottare per una vittoria. Abbiamo un gruppo di giovani come Oss, Koren, Bodnar, Paterski e Sabatini che ha voglia di emergere e, al contempo, garantisce un buon livello di esperienza. Vanotti e Longo Borghini sono corridori navigati che sanno come muoversi in gruppo e gestire anche le situazioni più difficili. Szmyd sarà il valore aggiunto che affiancherà Basso nelle salite più dure: il suo aiuto, quando affronteremo le tappe decisive e il gruppo si frazionerà, sarà fondamentale per Ivan».

QUI KATUSHA --- Sarà un luglio storico per il Team Katusha e, in fondo, per tutto il mondo del ciclismo. Per la prima volta nella sua secolare storia, il Tour de France ospiterà una formazione professionista di estrazione russa.Team Katusha
Russi i corridori, i tecnici ed anche il direttore sportivo Dmitriy Konychev che, alla Grand Boucle, si presenta nella duplice veste di diesse Katusha e di selezionatore delle squadre olimpiche nazionali. Con lui in ammiraglia anche l'esperienza dell'ex campione di ciclismo Gennady Mikhailov.
Uno snodo cruciale nella storia del team di Andrei Tchmil, in fondo il coronamento di un progetto ambizioso che, dopo un triennio, raggiunge uno dei suoi approdi più importanti.
Essere al Tour de France - spiega il team manager - è sempre motivo di prestigio. Ma esserci con una squadra completamente russa rappresenta, sportivamente parlando, un evento storico. Sappiamo che, anche per questo, avremo i riflettori puntati addosso e dunque faremo di tutto per onorare al massimo il paese che rappresentiamo. Nell'era della globalizzazione planetaria, riuscire a presentare, nella massima rassegna ciclistica mondiale, un team che rappresenta, in tutti i suoi effettivi, un'unica nazione è, lasciatemelo dire, un piccolo capolavoro di progettualità tecnica di cui andiamo orgogliosi. Un progetto che raggiunge oggi un altro prestigioso obiettivo, anche grazie alla vicinanza del presidente di Itera Igor Makarov che ha seguito, passo dopo passo, il suo pieno sviluppo. Ma al di là delle doverose celebrazioni, non siamo qui per fare passerella. L'obiettivo, come sempre, è quello di essere protagonisti. Il nostro rendimento, tagliato il traguardo dei Campi Elisi, non lo misureremo con le vittorie ma, come sempre, con il coraggio e l'impegno che avremo saputo mettere in ogni tappa".
Questa la formazione al via del Tour de France.
Pavel Brutt (campione russo), Denis Galimzyanov, Vladimir  Gusev, Mikhail  Ignatyev (campione russo ITT), Vladimir  Isaychev, Vladimir  Karpets, Alexander Kolobnev, Egor  Silin, Yuriy  Trofimov.  Direttori sportivi: Dmitriy Konychev, Gennady Mikhailov, Bart Leysen

QUI SAXO BANK --- Bjarne Riis ha scelto il nome dei 9 corridori che vestiranno la maglia del team Danese al Tour de France:Alberto Contador
- Alberto Contador (Spain)
- Jesus Hernandez (Spain)
- Dani Navarro (Spain)
- Benjamin Noval (Spain)
- Richie Porte (Australia)
- Chris Anker Sørensen (Denmark)
- Nicki Sørensen (Denmark)
- Matteo Tosatto (Italy)
- Brian Vandborg (Denmark)
"Ovviamente andremo in Francia per vincere - spiega Bjarne Riis -. La squadra avrà il compito di aiutare il più possibile Alberto Contador. Abbiamo costituito una formazione che ci permetterà sia di aggredire che di difenderci. Seremo molto competitivi sia in pianura che in salita".

Francesco Paris