FRATTURA ALLA CLAVICOLA PER POZZATO

Pubblicato il: 09-02-12

QATAR – 5^ Tappa, Camel Race Track - Al Khor Corniche. 160 km di vento che finiscono con una caduta per Filippo Pozzato, con frattura scomposta della clavicola destra al seguito. Una caduta “banale” a circa 40 km dall'arrivo: un atleta BMC perde il controllo della bicicletta a causa di uno dei catarifrangenti di bordo strada e finisce addoso al gruppo, travolgendo il capitano Farnese Vini Selle Italia che era in Qatar per raccogliere quel ritmo necessario a ben figurare dal Laigueglia in poi.
PRIMI SOCCORSI – Dopo la caduta Filippo Pozzato è comunque ripartito, ma dopo pochi chilometri si è dovuto fermare e salire in ambulanza, sentendo un dolore troppo forte alla clavicola. Il sentore era giusto e l'ambulanza l'ha condotto subito a Doha, dove il Dott. Sala che cura la clinica di medicina dello sport della capitale lo ha visitato. Lastre, controlli e il verdetto, dato proprio da Sala che già conoscevan Pozzato ai tempi della Mapei, essendone stato uno dei medici ufficiali, mentre ora si è trasferito in pianta stabile in Qatar, in questo centro medico d'eccellenza.
PROSSIMI PASSI – Domani in giornata Pozzato dovrebbe rientrare in Italia, dirigendosi subito a Brescia dove si sottoporrà all'operazione alla clavicola, condotta dal dottor Terragnoli che già lo aveva operato all'altra clavicola. Il dottor Terragnoli (medico anche di Pantani nella storica frattura di Tibia e Perone) potrebbe operarlo già sabato, consentendo così al vicentino una veloce ripresa, che passerà comunque per un periodo di convalescenza.
SPERANZA – lo staff giallo – fluo è dispiaciuto per l'accaduto ma non intende farsi abbattere da questo incidente di percorso. Per questo Angelo Citracca, Team Manager della squadra e Luca Scinto, primo direttore sportivo stanno pensando a come procedere per superare subito l'ostacolo e rimappare questa prima parte di stagione: “Prima di tutto il rientro in Italia – spiega Scinto poi l'operazione e quindi la riabilitazione. Filippo l'ho sentito ed è già mentalizzato sui prossimi passi. Ripartire subito, in bici il prima possibile. Pronti a lavorare bene con fisioterapista e massaggiatore per rimettersi in forma al più presto. La nostra speranza è di averlo al via della Tirreno; mancano ventisette giorni e non sono tanti, ma neanche così pochi. Vediamo come vanno i prossimi giorni, sono i più delicati”.
UMORE – Intanto Filippo Pozzato non ha mancato di aggiornare i propri fun su Twitter, con un messaggio su tutti che chiarisce lo stato d'animo e la voglia di ripartire del talento di Sandrigo: “Ragazzi... Nn so ancora quanto ci vorrà,certo è che voglio tornare in italia per farmi operare (penso ce ne sia bisogno) e vi garantisco..che torno super in fretta!!!!! Ho molta grinta !!!!!!”

Comunicato Stampa