Pozzato continua il recupero. Training con Scinto

Pubblicato il: 22-02-12

Ieri più di quattro ore con 140 km, oggi altre cinque, con 170 km di lavori e 2000 metri di dislivello. Non possiamo che essere soddisfatti”. Luca Scinto è abbastanza sereno nel suo rientro a casa in Toscana, dopo aver passato due giorni interi con Pozzato, al lavoro per testarsi, testando condizione, molare e status fisico successivi alla caduta al Giro di Qatar. Sono passati dieci giorni dall'operazione di domenica 12 Febbraio alla clavicola destra e ne mancano ancora tre al nuovo importante test in Belgio, con l'Het Volk sabato e la Kuurne – Bruxelles – Kuurne domenica. “Dopo l'operazione e il test di corsa al Laigueglia, andiamo ora in Belgio per testarci su tutta la lunghezza di gara – spiega il medico della squadra, Dottor Tarsied è quindi auspicabile che Pippo sia poi pronto per l'Eroica, la Tirreno e la Sanremo, a cui mancano ancora diversi giorni da contare per il recupero della frattura”. “I test fatti dimostrano che Filippo ha molta mobilità dell'arto e non sente dolore, il che è un aiuto per fare gli sforzi e lavorare in bicicletta – conclude il dottore, che sarà in Belgio per affiancare Filippo – per questo andremo a vedere come reagirà sull'intera corsa, ma valuteremo ovviamente il da farsi giorno per giorno, anche secondo le condizioni meteo”. Dello stesso avviso Luca Scinto: “Ormai siamo in ballo e dobbiamo ballare. L'obiettivo grande rimane quello di essere pronti sin dalla Tirreno e, seppur i tempi siano stretti, noi ci crediamo. Filippo ha una grandissima motivazione e tanta tanta grinta, in più riesce a lavorare bene nonostante la frattura. Stiamo tutti con le dita incrociate e continuiamo a lavorare in vista di quei traguardi”. L'operazione – rientro continua secondo lo stretto ruolino di marcia previsto e il team giallo – fluo è quindi pronto per partire alla volta del weekend belga con Oscar Gatto, Luca Mazzanti, Pierpaolo De Negri, Kevin Hulsmans, Davide Ricci Bitti, Roberto De Patre, Leonardo Giordani, tutti, al fianco di Pozzato e con Serge Parsani in ammiraglia.

Comunicato Stampa