Andrea Guardini terzo al Gran Premio Denain Porte

Pubblicato il: 13-04-12

 Si è conclusa con una volata la 53^ edizione del Gp de Denain e sul suo "terreno" preferito, quello degli sprint appunto, Andrea Guardini ha concluso con un ottimo terzo posto alle spalle dell'argentino Juan Josè Haedo (Saxo Bank) e di Alex Rasmussen (Garmin-Barracuda).
La corsa è stata caratterizzata da una fuga condotta fin dalle prime battute da David Boucher (FDJ - BigMat) e Rémi Cusin (Team Type 1 - Sanofi) che, dopo aver accumulato un vantaggio vicino ai 10'', sono stati riassorbiti dal gruppo a poco più di 20km dal traguardo. A quel punto si è scatenata una gran bagarre per portare i velocisti nelle posizioni migliori per potersi giocare l'annunciato sprint finale. Alla fine l'ha spuntata l'esperto velocista Juan Josè Haedo che si conferma in un buon periodo di forma.
Per Andrea Guardini quello di oggi è stato il primo vero test in ottica Giro d'Italia. "Peccato, ho perso la ruota di Elia (Favilli, n.d.r.) a 500 metri dal traguardo e con quell'errore mi sono giocato la vittoria. Ringrazio la squadra perchè, come al solito, mi ha guidato e sostenuto benissimo. Spero che il terzo posto di oggi - commenta lo sprinter veronese - sia il preludio a risultati ancora migliori in Turchia, dove andrò per preparare nel migliore dei modi il mio primo Giro d'Italia".

GP DE DENAIN - ORDINE D'ARRIVO
1. Juan José Haedo (Saxo Bank)
2. Alex Rasmussen (Garmin-Barracuda)
3. Andrea Guardini (Farnese Vini Selle Italia)
4. Fabien Bacquet (BigMat-Auber 93)
5. Arnaud Démare (FDJ-BigMat)
6. Guillaume Boivin (SpiderTech)
7. Kenny Van Hummel (Vacansoleil)
8. Denis Flahaut (Roubaix-Lille Métropole)
9. Matteo Pelucchi (Team Europcar)
10. Jimmy Casper (AG2R-La Mondiale)

--- English Version ---

ANDREA GUARDINI TO THIRD GP DENAIN DE PORTE DU HAINAUT
There were so many sprinters at the start of the 53th edition of the GP de Denain and the final rush was easily predictable. On its "ground" preferred, precisely what the sprint, Andrea Guardini has concluded with an excellent third place behind Juan Jose Haedo (Saxo Bank) and Alex Rasmussen (Garmin-Barracuda). The race was characterized by a flight conducted right from the start by David Boucher (FDJ - BigMat) and Rémi Cusin (Team Type 1 - Sanofi) that, after accumulating a benefit close to 10'', were absorbed by the group just over 20km from the finish. At that point he unleashed a great tussle to bring the best sprinters in the positions to be able to play the announced final sprint.
For Andrea Guardini today was the first real test in the Tour of Italy optical. "Too bad I lost the wheel of Elia Favilli at 500 meters from the finish, I played with that mistake the victory - said Andrea Guardini after the race - I thank my team and I hope to go even better in Turkey, where I am going to prepare in the best way my first Tour of Italy".
 

Comunicato Stampa